Accedi
Commenti

Michele Ferrario - Costruire insieme l'asilo per ricostruire insieme la fiducia

Interpellanza al Municipio di Torricella-Taverne: costruire insieme la Scuola dell'infanzia per ricostruire insieme la fiducia

Avvalendomi delle facoltà conferite dalla LOC (art. 66) e traendo spunto dalle due dichiarazioni a stampa dell’on. Sindaco rispettivamente sul portale Ticinonews (29 settembre) (https://www.ticinonews.ch/ticino/411432/non-c-e-nessuna-inchiesta-amministrativa) e nel quotidiano La Regione (30 settembre), chiedo cortesemente al Lodevole Municipio:

Conferma, come dichiarato dall’on. Sindaco, che “non c’è nessuna inchiesta amministrativa” in atto nei confronti del Municipio da parte dell’Ufficio cantonale ticinese dei lavori sussidiati e degli appalti (in seguito, per brevità, ULSA) legata, direttamente o indirettamente, ai MM 31/2017 e/o 33/2017?

Ammesso, come auspicabile, che di inchiesta amministrativa in senso stretto non si tratti, in quale data e in quale forma l’ULSA ha chiesto al Municipio maggiori informazioni e documentazione probatoria legata ai suddetti MM? (chiedo di allegare copia cartacea dell’atto);

In quale data e in quale forma il Municipio ha risposto alle richieste dell’ULSA? (chiedo di allegare copia cartacea dell’atto); Quali sono i punti che l’ULSA ha chiesto al Municipio di chiarire e quali le risposte scritte date dal Municipio (chiedo di allegare copia cartacea dei due documenti);

Nel merito dell’appalto per la progettazione dell’ampliamento, rispettivamente costruzione di una seconda PCi, a quale data risale la decisione del Municipio di assegnare il mandato diretto allo Studio Celoria?

A quando risale invece la risoluzione formale in materia presa dal Municipio? (chiedo di allegare copia della risoluzione agli atti);

Ritiene il Municipio di avere agito, nelle varie fasi della progettazione di dettaglio del comparto SI/PCi successive al proprio insediamento nella primavera del 2016, nell’osservanza delle leggi, in particolare di quella sulle commesse pubbliche (LCPubb, cui sottostanno tutti i Comuni), nella fattispecie segnatamente per quanto attiene ai criteri di trasparenza, libera concorrenza, parità di trattamento, imparzialità nell’aggiudicazione?

In caso contrario, e nell’interesse generale di una auspicabile ritrovata armonia (tanto al proprio interno che nei rapporti con il Legislativo) basata sulla collaborazione tra tutte le forze politiche, è disposto il Municipio a ritirare il MM 33/2017, concentrando tutte le proprie forze e risorse sull’edificazione della nuova SI che tutti indistintamente attendiamo da decenni?

In caso affermativo, è pronto il Municipio a trovare, con il contributo costruttivo di tutti i Gruppi politici e affiancato dalla speciale Commissione ad hoc, una via realmente percorribile per riuscire a contenere i costi della nuova SI in 5.8 milioni di CHF, come promesso al Consiglio comunale e a tutta la Cittadinanza?

Infine, qualora fosse consapevole dell’impossibilità di rispettare questo impegno, è disposto il Municipio ad impegnarsi con le altre forze politiche per contenere ai minimi termini l’inevitabile superamento del credito di 5.8 milioni di CHF chiesto con il MM 31/2017 e riuscire a realizzare, come evidentemente auspico ed auspichiamo, la nuova SI nei tempi previsti?

 

Michele Ferrario, consigliere comunale PLR

Redazione | 3 ott 2017 15:48

Articoli suggeriti
Il sindaco di Torricella-Taverne smorza i toni sulle presunte irregolarità: "Il voto sul credito per l'asilo si farà"
8 consiglieri comunali chiedono di sospendere il voto sul credito milionario per presunta violazione delle commesse pubbliche
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'