Accedi
Commenti 1

Marina Carobbio - Che futuro per le officine di Bellinzona?

Interrogazione del 27 settembre 2017- Come intende impegnarsi il Consiglio federale per difendere i posti di lavoro presso gli stabilimenti industriali FFS di Bellinzona?

Le FFS hanno paventato il trasferimento dello stabilimento industriale delle officine di Bellinzona dalla città in un’altra zona del Bellinzonese. Nel 2008 i dipendenti delle officine hanno scioperato per un mese, con successo, a difesa dello stabilimento, sostenuti anche dalle autorità cantonali e comunali, dalla deputazione ticinese alle Camere federali e dalla popolazione ticinese. Tra le parti ci sono pure stati degli accordi tesi a mantenere il volume di lavoro.

Vista l’importanza per il Ticino delle officine di Bellinzona, sia in termini di posti di lavoro qualificati sia in termini di piazza industriale e polo tecnologico, chiedo quindi al Consiglio federale:

Se e come ritiene impegnarsi con e presso le FFS per rispettare gli accordi presi tra le parti mirati a garantire i posti di lavoro e il volume di lavoro presso le officine FFS ed evitare che si assista a uno smantellamento strisciante degli stabilimenti industriali e conseguentemente dei posti di lavoro in Ticino.

Se, in collaborazione con il cantone e le FFS, si impegnerà per lo sviluppo di un parco tecnologico legato agli stabilimenti industriali FFS e, in caso affermativo, quali passi in questo senso intende intraprendere.

Concretamente come intende attivarsi affinché gli stabilimenti industriali delle officine FFS in Ticino siano un punto di riferimento per tutta la Svizzera per la manutenzione del materiale rotabile

Redazione | 27 set 2017 16:29

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'