Accedi
Commenti 4

Donatello Poggi - Privatizzare gli utili e socializzare i costi? Come sempre...

Siamo alle solite ricette trite e ritrite che dimostrano, da sole, che prima non hanno funzionato. Evidente, altrimenti non saremmo qui a discuterne ancora. La Pramac di Riazzino, per dirne una, vi dice qualcosa? Provvedimenti in tal senso su questo caso scandaloso non ne ho ancora visti e non ne vedremo. La solita “mafietta“ cantonticinese. Anzi precisiamo, le ricette hanno funzionato per i soliti che poi, magari, scopriamo fallire e riaprire aziende come cambiare un paio di scarpe. Dite di no? Le imprese in difficoltà? Può darsi, ma sempre tutto da verificare.

E le famiglie (in primis quelle ticinesi) dell’ormai defunto ceto medio/basso no? Niente aiuti concreti o sgravi d’imposte tangibili per queste, signor consigliere di Stato Vitta? Criticavamo la Sadis …
Mio nonno Tozzi, dal 1930 e per una ventina d’anni, aveva una cava a Giornico e ha dato lavoro per tutto questo periodo a 25/30 persone, pagate dignitosamente e senza gli aiuti di adesso da parte dello Stato! Di certo non è diventato milionario ma questo, a mio avviso, gli ha fatto onore.

Troppo facile “fare impresa” (?) e parlare di mercato libero con lo Stato (i cittadini!) che ti foraggia e magari anche nel dumping salariale. Già visto più volte in Ticino.

Ma chi pagherà alla fine questi ennesimi sgravi alle imprese in votazione il 12 febbraio prossimo? Una volta che avranno svuotato le casse, chi pagherà? La risposta è sin troppo facile. Saranno i Comuni in primis a farne le spese e quindi i cittadini, che magari si troveranno aumentato il moltiplicatore d’imposta, con i Municipi ad aggiustare preventivi per far quadrare i conti, sempre più in rosso. Non bisogna essere necessariamente dei maghi per prevedere quello che succederà.

NO quindi alla Riforma III della fiscalità delle imprese, in votazione il 12 febbraio prossimo. I soliti “regali” ai soliti noti.

Donatello Poggi, Giornico
Già deputato in Gran Consiglio

Redazione | 17 gen 2017 17:30

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'