Accedi
Commenti 1

Armando Boneff - Prima i nostri, partendo dai posteggi

Interpellanza al Municipio di Lugano - Prima i nostri… partendo dalle preoccupazioni dei quartieri.

Con l’inizio del nuovo anno, il Lod.le Municipio ha pubblicato ufficialmente la notifica di costruzione per l’adattamento dell’ampio parcheggio nel quartiere di Loreto, da parecchio tempo in disuso e tuttora sbarrato per impedire l’accesso ai veicoli. Dalla documentazione si evince che l’Esecutivo cittadino intende ricavare otto posti camper di una quarantina di metri quadrati ciascuno che saranno disposti in parallelo lungo il lato del terreno asfaltato che si affaccia direttamente sul marciapiede di Via Tassino (la strada che sale da Loreto verso il parco), dunque sul bordo a sinistra.

Dando voce alla preoccupazione dei cittadini residenti nel quartiere confrontati con la cronica penuria di parcheggi occupati spesso e volentieri, di giorno da visitatori che si recano in città e la sera dai frequentatori degli spettacoli al LAC,

avvalendomi delle facoltà concesse dalla LOC e dal Regolamento Comunale chiedo:

Si parla di un investimento di circa CHF 17.000.-; corrisponde al vero? Se no, qual è il preventivo comprensivo di tutte le voci (progettazione ed esecuzione)?

Quali sono le motivazioni della scelta di quel sito di così scarso valore turistico (molto rumoroso e polveroso poiché in prossimità della ferrovia) e problematico dal profilo della viabilità (con uno sbocco sulla frequentatissima via C.Maraini a ridosso di un costone di roccia che impedisce la visibilità in direzione nord-est)?

Anziché investire in una soluzione provvisoria (considerato che di lì passerà la nuova strada di cabotaggio) con le controindicazioni sopra elencate, non indispensabile essendovi in Ticino altre zone di sosta disponibili (80 posti al Tamaro, 15 posti a Sonogno, 7 posti a Bellinzona, 6 posti a Claro, altri stalli lungo l’autostrada A2), inutilmente oneroso per la Città in sorveglianza (se capitasse la visita di carovane Rom…) e manutenzione, il Lod.le Municipio non ritiene che sarebbe più opportuno sistemare il piazzale, munirlo di una barriera mobile e adibirlo a parcheggio a pagamento per autoveicoli, dando la precedenza ai residenti nel quartiere, come già faceva il Touring Club Svizzero/TCS quando aveva questo sito in gestione?

In attesa di trovare soluzioni definitive e più confacenti alle esigenze di tutti, il parcheggio soddisferebbe le necessità immediate dei “loretesi” e, come minimo, si autofinanzierebbe con la riscossione dell’affitto dei posti auto.

Con ossequi.

Armando Boneff, consigliere comunale PPD

Redazione | 12 gen 2017 15:02

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'