Accedi17/24°

Silvano Bergonzoli - A2/A13: Berna ha bocciato le tre varianti

Ho appreso che Berna non ha approvato nessuna delle 3 varianti proposte dal comitato che è stato costituito dopo la bocciatura della variante 95. Ha rimandando quindi al mittente le proposte presentate, chiedendo degli approfondimenti e dei miglioramenti.
Ritengo che vada valutata, quale alternativa, la creazione di un tunnel, sotto il Piano di Magadino, che colleghi, nella maniera più diretta possibile, la rotonda dell’aeroporto di Magadino con l’autostrada A2 a Camorino.

I motivi che mi spingono a sottoporvi questa possibile soluzione sono: la sua semplicità realizzativa (molto meno complessa delle altre), il percorso più breve (circa 8km), tempi di realizzazione brevi, il piano di Magadino resterebbe intatto, possibilità di scavare il Tunnel da sopra per poi ricoprirlo, limitando quindi i costi, sicuramente inferiori a quelli dei tradizionali trafori. Utilizzo del materiale di scavo per bonificare, dove fosse ancora necessario, il piano.

Non si tratterebbe di una primizia in quanto soluzioni di questo genere sono già state adottate Oltralpe. Con questa soluzione la galleria potrebbe essere costruita leggermente più larga cosa che permetterebbe l’inserimento di un “guardrail” centrale che eliminerebbe il pericolo di collisioni frontali.

In via subordinata, qualora i costi fossero ritenuti eccessivi o sorgessero problemi di altra natura, si potrebbe ipotizzare un collegamento “misto” composto da tratte completamente interrate, da tratte sempre coperte ma parzialmente in superficie e da punti (da limitare al massimo) dove la strada sarebbe in superficie ma delimitata da “collinette antirumore”.

Con questa seconda variante non dovrebbero essere necessarie le centrali di ventilazione. Fatta questa premessa, chiedo al  Consiglio di Stato: l’opzione da me proposta, è stata valutata dal comitato? In caso affermativo, con quali risultanze? Nel caso, l’opzione di qui sopra non fosse stata presa in considerazione, intende il Consiglio di Stato attivarsi in questa direzione, valutandone in tempi brevi l’impatto ambientale, i costi e paragonandola con le altre soluzioni? Pongo le stesse domande di qui sopra (pti 1 e 2) per la seconda opzione, quella da me presentata in via subordinata (collegamento “misto”). Come giudica il Lodevole Consiglio di Stato la risposta di Berna? Come intende procedere? È stata coinvolta, in questa prima fase, la nostra Deputazione alle Camere Federali? In caso negativo, si intende coinvolgerla?

Silvano Bergonzoli, deputato Lega
joe | 29 lug 2012 13:17