Accedi1/2°

Giona Palme - Petizione per un nuovo stadio a Lugano

Sig. Sindaco, spettabili municipali, i sottoscritti appartenenti al comitato “nuovo stadio per il lugano calcio” (nato nel 2009), gruppo che conta attualmente (tra membri, gente iscritta alla nostra pagina facebook e firmatari alla “petizione”) oltre 500 adesioni, vi chiedono prima di prendere una decisione definitiva (nuovo stadio o rattoppo) di tenere in considerazione anche l’opinione di alcuni contribuenti nonché cittadini e tifosi del sodalizio bianconero.

1 - In primo luogo si vuole sensibilizzare il Consiglio Comunale sul problema delle licenze. Se da un lato un riammodernamento dell’attuale stadio di Cornaredo ci permetterebbe di staccare la licenza per le prossime stagioni (anche per la SL), in prospettiva temiamo che, nonostante gli sforzi profusi dalla città (si parla cmq di una spesa ingente di 40-50 mio per un riammodernamento), la SFL potrebbe nel medio-lungo termine tornare alla carica chiedendo ulteriori lavori di miglioria per uno stadio che oramai ha fatto il suo tempo.

2 - Oltre alle considerazioni citate al punto 1, che peraltro meriterebbero maggiore approfondimento, esiste la necessità di assumere coscienza del problema della pista di atletica, che costituisce un grande limite al senso di vicinanza tra il pubblico e la squadra. Senso di vicinanza che invece si respira in stadi di nuova generazione sorti nel resto del paese e non. Uno stadio all’inglese con il pubblico vicino al terreno da gioco a nostro avviso fa davvero la differenza e potrebbe creare quel clima di entusiasmo raramente respirato negli stadi ticinesi. Il modello di stadio al quale ci ispiriamo ovviamente non è il Juventus Stadium (niente cattedrali nel deserto, siamo pienamente d’accordo) ma uno più consono, come potrebbe essere l’Arena di Thun (10'000 posti a sedere).

3 - Al Consiglio Comunale di Lugano si fa presente che un nuovo stadio sul modello dell’ Arena di Thun, oltre ad essere più conforme ad una città che si vanta di diritto di essere la 3 piazza finanziaria Svizzera, potrebbe avvicinare nuovi sponsor ed azionisti al club bianconero. Lo stadio è un ottimo biglietto da visita per il club oltre che per la Città e per il Comune stesso. Riteniamo che senza centri commerciali annessi o altre megalomanie un’arena calcistica sia anche sostenibile dal lato finanziario.

4 - Determinante in questo senso, quando si vogliono prendere decisioni che vadano nell’interesse comune, è il mettere da parte la solita faziosità partitica, e quel modus operandi principalmente ticinese (o italiano) del tutti contro tutti, che non porta mai a niente di concreto. Non a caso a Lugano si parla di stadio da oltre 20anni mentre nel resto della svizzera si sono preferiti i fatti alle parole. Nel contempo ci chiediamo che senso avrebbe risparmiare magari qualche franco nell’immediato, per una soluzione tampone, correndo però il rischio concreto di ritrovarci al punto di partenza nel volgere di un breve periodo (questa del riammodernamento alla lunga non ci sembrerebbe né la soluzione più sensata ne tantomeno quella più economica).
Tutto ciò premesso, i sottoscrittori della presente petizione chiedono:

a - se il Consiglio Comunale intenda prendere in considerazione il pensiero di diversi contribuenti nonché cittadini e appassionati di sport che vorrebbero dare un futuro al Football Club Lugano risolvendo in via definitiva e non temporanea questa problematica

b – se nella malaugurata ipotesi che si vada nella direzione di un riammodernamento si abbia almeno l’accortezza e il buon senso di chiedere le dovute garanzie alla SFL, giusto per non ritrovarci di nuovo al punto di partenza nel volgere di breve tempo (questo aspetto per noi è assai importante), tanto più per un’opera che utilizza i soldi dei contribuenti.

Chiediamo pertanto una valutazione più ampia e lungimirante. Ci sembra riduttivo fermarsi a guardare i costi iniziali che comporterebbe una struttura di questo tipo. Forse alla lunga apportare rattoppi sopra rattoppi non sarà nem
joe | 26 apr 2012 13:42