Accedi5/11°

Francesco Maggi - Piovono sbarre dal cielo: tutto normale?

E’ notizia di oggi che un elicottero avrebbe perso il suo carico (una sbarra di acciaio) finita su un tetto di Avegno, sfondandolo. Per fortuna si lamentano solo danni materiali, ma le conseguenze di questo incidente avrebbero potuto essere ben più gravi.

La notizia riporta d’attualità le denunce di alcuni cittadini di Avegno, sostenuti da una petizione sottoscritta da 250 persone, che lamentano la mancanza di controlli, il mancato rispetto delle traiettorie e un numero eccessivo di movimenti.

I Verdi del Ticino hanno inoltrato una mozione nel settembre 2011 con puntuali richieste mirate a ridurre l’impatto fonico e ambientale e a monitorare il numero effettivo dei voli e il rispetto delle traiettorie. I Verdi sollecitano l’evasione della mozione, ovviamente sperando nell’adesione del Consiglio di Stato alle misure proposte, e nell’attesa chiedono:

L’articolo 52 OSIA stabilisce che le traiettorie e le quote di volo vanno fissate in modo da non creare inconvenienti troppo gravi alle zone residenziali. Come si spiega allora che il carico è finito su un tetto dell’abitato? Secondo il Consiglio di Stato vi è stato un mancato rispetto della traiettoria di volo? In caso affermativo ci saranno delle conseguenze penali? E maggiori controlli sul rispetto delle traiettorie come richiesto dalla mozione del settembre 2011? Secondo l’art. 8 DEVBQAE i voli che si avvicinano a meno di 100 m dall’abitato devono essere preavvisati dal Municipio. Il volo in esame è stato preavvisato? Se no come si spiega? E’ stata chiarita la meccanica dell’incidente? Vi sono delle responsabilità da parte degli addetti al carico? Verranno presi provvedimenti per scongiurare il ripetersi di un simile evento?

Francesco Maggi, per il gruppo dei Verdi
joe | 24 apr 2012 12:28