Accedi
Commenti

5 modi per migliorare i post aziendali sui social

Per migliorare la propria immagine aziendale basta davvero poco: ecco qualche consiglio!

Scrivere in modo efficace i post aziendali e migliorare la visibilità nel tempo, significa veder crescere la tua immagine aziendale, il posizionamento del tuo brand, il numero di contatti e creare una community attiva e numerosa intorno al tuo business. Tutte le attività, tra cui la produzione dei post, svolte sui social per accrescere la produttività aziendale, rientrano nell’ambito del social media marketing. Vediamo i modi per aumentare da subito le risposte delle persone alle tue pubblicazioni aziendali.

Migliorare i post aziendali sui social: 5 cose da fare subito

1. Scegliere i social più vantaggiosi per l’azienda
Nel momento in cui decidi di pianificare un piano di marketing sui social media per la tua azienda, è importante valutare il budget a disposizione per ottimizzarlo su due o tre canali differenti. Non occorre essere presenti su ogni social esistente. La scelta dipende dal target di riferimento (ad esempio Snapchat è dedicato agli adolescenti), dalla tipologia di prodotto o servizio (per un’attività ristorativa, Pinterest e Instagram sono indispensabili) e da altri fattori come la scelta dei contenuti da pubblicare (video, interviste, articoli). Nella fase iniziale, di solito si testano un po’ tutti i social principali e dopo qualche tempo si fa il punto della situazione per eliminare i meno redditizi.

2. Selezionare in modo competente le immagini
Quando parliamo di post sui social, l’errore che si commette più di frequente è considerare l’immagine come un riempitivo dello spazio o poco più. L’ideale invece è dedicare almeno un paio d’ore alla settimana alla scelta accurata delle foto o delle illustrazioni da inserire nei post. Questo perché la comunicazione sui social è rapida, immediata e trattenere l’attenzione delle persone è davvero arduo. L’unico modo per attirare lo sguardo è concentrarsi sul messaggio da veicolare attraverso l’immagine, che quindi deve essere fortemente rappresentativa. Altrettanto importante il titolo del post, che deve invogliare il lettore ad addentrarsi nel contenuto. Le infografiche ad esempio riscuotono successo perché incuriosiscono e offrono in maniera immediata una panoramica completa delle informazioni contenute nel testo.

3. Pubblicare tutti i giorni
Se ti stai chiedendo come migliorare i post dei tuoi social, allora assicurati di pubblicare contenuti almeno una volta al giorno (su un social come Facebook, l’ideale sarebbe più volte al giorno). Questo per un semplice motivo: la ripetizione aiuta la memorizzazione. Le persone si ricorderanno più facilmente della tua azienda, se ogni giorno ricevono notifiche di pubblicazione dal tuo profilo aziendale. Garantire una certa quantità di news e informazioni, non significa però abbassare il tiro a livello di qualità. Anche in questo caso, come per le immagini, considerare i post come semplici riempitivi della pagina non serve a nulla: le persone non leggono ciò che non reputano interessante e non otterrai né click né condivisioni.

4. Programmare i post in anticipo
Questa è una pratica assolutamente benefica, anche se spesso non presa subito in considerazione. Di solito si tende a sottovalutare questo aspetto: credi in assoluta buona fede di riuscire a ritagliare un po’ di tempo durante la giornata da dedicare alla pubblicazione sui vari profili. Purtroppo non passano molti giorni prima di rendersi conto che gli imprevisti e gli impegni quotidiani sono travolgenti e impediscono di essere regolari nella pubblicazione. Soprattutto nelle aziende che non hanno una figura professionale dedicata, i post diventano irregolari, gli orari top per la pubblicazione non vengono rispettati, a tutto svantaggio dell’attività aziendale. Esistono invece strumenti specifici che permettono di programmare in anticipo l’uscita dei post, scegliendo data e ora, allegando immagini e garantendo così continuità e produttività al lavoro.

5. Coinvolgere il pubblico
Una persona tende a reagire e a partecipare, quando si sente “tirata in ballo”: è difficile fare il primo passo in modo spontaneo, quando non c’è nessuno in pista! Quindi se i tuoi profili sono nuovi, non hanno ancora follower a sufficienza e vuoi migliorare il coinvolgimento attraverso i post, devi sfruttare qualche agevolazione. Un esempio? Un sondaggio (offrendo una gratificazione), un concorso, un’offerta limitata (ad esempio fino ad esaurimento scorte), una domanda aperta che lascia spazio ai commenti. Coinvolgere il pubblico significa parlare di qualcosa che vivono giornalmente, che impatta sulle loro vite, che stravolge le abitudini. Per questo motivo, non funziona una domanda di questo genere: “Cosa pensi di questo modello di smartphone?” mentre è più efficace “Racconta in cosa lo smartphone ha cambiato la tua vita”.

Creare post che funzionano e aumentare la viralità significa guardare il mondo dal punto di vista di chi legge e ascolta. Consigli, suggerimenti utili, dritte ma anche coupon, offerte e in generale contenuti stimolanti e divertenti, rappresentano il modo più efficace per catturare l’attenzione dei frequentatori dei social sulla tua azienda (e di conseguenza, sui tuoi prodotti o servizi). L’obiettivo principale dei social media resta l’aumento della visibilità, il coinvolgimento del pubblico e l’assistenza ai nuovi clienti ma è innegabile che veicolando il traffico sul tuo sito web, anche le conversioni e le vendite beneficeranno di un’impennata.

Natalia Piemontese
Senior Content Strategist

www.pepyta.com

Redazione | 15 feb 2018 15:31

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'