Accedi

Orchestriamoci

Un evento importante dal forte messaggio educativo

Sabato 10 dicembre 2016 ritorna l’ormai tradizionale appuntamento con Orchestriamoci, un evento davvero unico nel suo genere. Sul palco della Sala Teatro del LAC, infatti, suonerà la più grande Orchestra sinfonica giovanile della Svizzera italiana, composta dalle tre Orchestre della Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana e dall'Orchestra giovanile della Svizzera italiana.

“Il progetto nasce quattro anni fa e giunge quest’anno alla terza edizione, perché biennale. Da subito ci è sembrata un’idea vincente poiché riunisce in un unico spettacolo tutte le nostre orchestre che, normalmente nel periodo pre-natalizio, organizzano già dei concerti; a fronte di ciò ci siamo detti: perché non farne uno solo, in grande?” ci racconta Luca Medici, direttore della Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana.

“Per i bambini e i ragazzi coinvolti – prosegue – (sono circa 200, tra i 7 e i 20 anni), rappresenta una grande esperienza di crescita personale e musicale: ai piccoli permette di mettersi nei panni dei più grandi in un certo senso e, a quest’ultimi, di non perdere di vista ciò che erano. Inoltre è un’occasione per lavorare insieme e per creare qualcosa di veramente emozionante, ve lo assicuro.

Quali sono le novità di questa edizione?

Per la prima volta nell’orchestra dei più piccoli, insieme agli archi, ci saranno anche i fiati e le percussioni. La nostra scuola punta molto a lavorare per gruppo di materia, specie con gli allievi più piccoli, ma è molto importante imparare già da bambini cosa significa lavorare insieme ad altri. Inoltre, visto il sold out in poco tempo dello spettacolo delle 17.00, quest’anno Orchestriamoci raddoppia; ci sarà infatti una preview alle 12.30.

Qual è il messaggio che si vuole trasmettere?

Penso che la cosa più importante da mettere in evidenza sia che, intorno a noi, ci sono molti ragazzi che con grande impegno, dedizione e serietà passano interi pomeriggi e weekend a studiare musica, per il puro piacere di farlo, senza aspettarsi di vincere un premio o di finire sulla prima pagina di qualche giornale. Non c’è gara, né competizione, solo una forte passione e la voglia di stare e suonare insieme. In una società che tende all’individualismo e all’inaridimento delle emozioni, Orchestriamoci offre un forte messaggio, la collettività sta al centro.
È possibile acquistare i biglietti su ticketcorner.ch e alle casse del LAC.
Per informazioni [email protected] oppure +41 91 960 30 50.

Red. Online | 29 nov 2016 12:42