Accedi

Il 2016 delle AIL SA all’insegna della solidità

Il risultato economico ottenuto nel 2016 è solido e in linea con le aspettative

Con quasi 300 milioni di franchi di cifra d’affari, 361 dipendenti e oltre 112'000 clienti serviti, la nostra società si conferma un attore di primaria importanza nel panorama aziendale ticinese.

Il risultato finanziario conseguito nell’esercizio 2016, in un contesto legislativo e di mercato tutt'altro che prevedibili, può essere considerato molto positivamente e in linea con le aspettative, mentre la solidità finanziaria raggiunta lascia spazio all’ottimismo in una prospettiva di medio-lungo termine. La dotazione di capitale umano – sia sotto l’aspetto delle competenze tecniche sia sotto quelle manageriali – è molto marcata e all’altezza delle sfide legate alla realizzazione della Strategia energetica 2050 portata avanti dalla Confederazione.

Il nostro 2016 in pillole

  • Adozione della “Carta etica nello sport" di Swiss Olympic quale standard d'impegno richiesto ai sodalizi sportivi che ricevono un nostro sostegno finanziario.

  • Pubblicazione del primo Rapporto di sostenibilità.

  • Introduzione di nuove forme di organizzazione del lavoro basate sulla digitalizzazione, come per le letture e gli interventi di montaggio e smontaggio dei contatori.

  • Messa in esercizio per conto dell'Azienda Acqua Potabile di Lugano della centralina idroelettrica sulla nuova condotta dell'acqua potabile a Sigirino, che produce elettricità per circa 620 famiglie.

  • Sottoscrizione di un contratto a lungo termine con AET per la fornitura di parte dell'energia elettrica necessaria con energia da fonte idroelettrica ticinese.

  • Acquisto della rete elettrica di Ponte Tresa per CHF 2.1 mio. I 695 nuovi clienti allacciati consumano annualmente circa 4'100 MWh.

  • Realizzazione di un impianto innovativo di illuminazione pubblica sui tre Comuni di Agno, Bioggio e Manno, basato sulla gestione dei flussi luminosi in funzione dell'orario notturno e dell'intensità del traffico.

  • Realizzazione di 6 nuovi impianti fotovoltaici. Le 29 installazioni di nostra proprietà producono complessivamente energia equivalente ai consumi annui di circa 900 economie domestiche.

  • Messa in esercizio della nuova centrale termica presso l’Ospedale Italiano di Lugano, realizzata in contracting per l’Ente Ospedaliero Cantonale. La centrale produce elettricità equivalente al fabbisogno di 165 economie domestiche ed è predisposta per un'eventuale futura realizzazione di una rete di teleriscaldamento.

  • Ultimati i lavori di realizzazione della centrale termica a cippato di legno a Carona. La produzione termica annua è stimata in circa 2’000 MWh grazie ad una caldaia a cippato di 700 kW. Iniziati inoltre i lavori di realizzazione del nuovo impianto di teleriscaldamento di Caslano.

Il rendiconto 2016 completo e la sua versione compatta sono entrambi scaricabili dal sito www.ail.ch.

Red. Online | 17 lug 2017 07:00