Accedi13/24°
Sfoglia la gallery

AIL: lavori in corso per migliorare il nostro futuro

Cantieri visti come disagi. Ma lo scopo dei lavori di rinnovo e manutenzione offre un servizio di qualità

I cantieri vengono spesso percepiti dagli abitanti come una fonte di disagio, tuttavia lo scopo dei lavori di rinnovo e manutenzione è quello di poter offrire un servizio sempre di miglior qualità al cittadino.



Come si procede nella scelta e nell’esecuzione dei lavori?

Innanzitutto, conoscendo e monitorando regolarmente lo stato delle reti, si individua la necessità di sostituire e rinnovare parte delle strutture o costruire nuovi impianti. Inizia pertanto la fase di progetto dove vengono definiti i materiali, i tracciati, le modalità di lavoro e i limiti dell’opera. Tutti i progetti rientrano inoltre all’interno di una pianificazione annuale che stabilisce le priorità e le tempistiche di tutti i lavori, lasciando naturalmente spazio alla capacità di reagire in caso di imprevisti e guasti. In questa fase bisogna tenere in considerazione tutte le esigenze degli attori coinvolti: cittadini, proprietari confinanti, utenti della strada, polizia, comuni, territorio, azienda,…, coordinando tutte le attività necessarie allo svolgimento del lavoro.
La fase di progettazione è seguita dalla richiesta di tutti i permessi necessari per poter operare, sia che si tratti del suolo pubblico, sia che si tratti di un terreno privato. Al momento del “via libera” si da inizio all’apertura del cantiere che deve comunque garantire tutti i necessari accessi alle proprietà.

Tutto viene registrato e controllato
In fase d’opera procediamo inoltre a tutti i rilievi necessari per completare e aggiornare la banca dati elettronica di tutta la rete AIL, indispensabile per avere un controllo globale di tutte le strutture. Inoltre dobbiamo evidenziare che ogni lavoro di posa deve essere collaudato e controllato prima della messa in servizio secondo delle precise normative e tramite dei protocolli standard specifici del settore.
Al termine dei lavori si ripristina la situazione precedente cercando di migliorare ulteriormente il paesaggio e di rendere il più possibile invisibili le strutture che permettono di far giungere fino al cittadino l’energia e l’acqua.

Dunque un disagio sopportabile a cospetto dei benefici?
Tutti gli interventi che vengono svolti hanno lo scopo di migliorare e ottimizzare il servizio al cliente. È comprensibile che durante i lavori in corso gli abitanti percepiscano la situazione come disagevole, tuttavia è proprio grazie ad essi che possiamo in seguito garantire: minori interruzioni, minori interventi invasivi di manutenzione, migliore qualità del prodotto e contenimento dei possibili inconvenienti causati da strutture più vecchie. Inoltre bisogna anche sapere che un cantiere, che coinvolge una zona limitata, può portare le migliorie ad una regione molto più estesa, perché si tratta di interventi su nodi principali della rete.

Invisibilità uguale a qualità?
Il nostro servizio giunge all’utente finale in maniera quasi totalmente invisibile ed impercettibile: basta premere un pulsante per avere la luce o aprire un rubinetto per ricevere l’acqua. Quasi nessuno è consapevole della fitta rete e di tutte le strutture ed installazioni che permettono di ricevere in maniera così puntuale e continua questi essenziali prodotti. Per questo motivo nel corso dei lavori il cittadino risente maggiormente il disturbo, perché la nostra grande forza è essere impercettibili nell’offrire dei beni di primaria importanza nella vita di tutti i giorni.



AIL SA

maxt | 26 ott 2012 14:21