Accedi0/8°

Banca del Sempione: buoni i risultati 2011

Il 27 aprile 2012 è stato approvato dall'assemblea generale degli azionisti il bilancio 2011 della Banca del Sempione

L’assemblea generale degli azionisti della Banca del Sempione SA nella sua seduta del 27 aprile 2012 ha approvato con soddisfazione il bilancio 2011.

L'esercizio si chiude con un utile netto consolidato pari a CHF 7,233 milioni in calo del 17.95% rispetto all'anno precedente. Risultato considerato decisamente positivo alla luce delle difficoltà che hanno caratterizzato i mercati finanziari di tutto il mondo e il perimetro di attività del Gruppo Banca del Sempione.

La capacità commerciale del Gruppo si è confermata positiva con un risultato sul cosiddetto net new money a + 50 mio circa, pur in presenza di un interesse marcato della clientela per il settore immobiliare, visto come attraente alternativa all’investimento finanziario. Comprensibile la scelta della clientela in un contesto come quello che ha contraddistinto il 2011 che ha pesato negativamente sulle quotazioni dei portafogli anche se gli averi amministrati del Gruppo sono rimasti stabili a quota 3,151 miliardi di franchi svizzeri grazie alle prudenti politiche d’investimento attuate e suggerite.

Apprezzabile l’attività svolta e i risultati raggiunti dall’ufficio mercati dell’Istituto che ha proposto costanti soluzioni di qualità in termini di diversificazione valutaria alla clientela. Il volume raggiunto ha permesso un ritorno significativo anche per Banca del Sempione SA che ha neutralizzato in parte la minor generazione di commissioni dall’attività classica di negoziazione, fatto quest’ultimo che ha inciso sul totale dei ricavi attestatosi a CHF 37,6 milioni in calo del il 9,2% rispetto al 2010.

Calo che ha contraddistinto anche la voce “costi d’esercizio” ammontanti a CHF 26,6 milioni, in diminuzione del 4,4%. Questa attenzione alla voce del conto economico non ha condizionato però il rafforzamento della struttura organizzativa che ha potuto contare su nuovi inserimenti di risorse, sia umane che tecniche, effettuati per continuare il percorso di crescita di Banca del Sempione SA e di tutto il Gruppo nell’offerta di servizi e prestazioni di qualità a favore della propria clientela.

Nella relazione d'esercizio, che sarà disponibile presso gli sportelli di Lugano, Bellinzona, Chiasso e Locarno, oltre agli indicatori economici in dettaglio, è possibile soffermarsi sugli inserti storici che, per questa edizione, descrivono una tradizione che come quella delle banche fa del nostro paese uno dei principali ed apprezzati attori al mondo: il cioccolato, dalla sua scoperta al suo sviluppo in Svizzera e in Ticino.
maxt | 2 mag 2012 14:37