Accedi
Commenti

"Una città senza alberi è morta"

I Verdi di Lugano organizzano un incontro con uno dei più grandi arboricoltori italiani, Daniele Zanzi, il 23 marzo all'USI

Mercoledì 23 marzo 2016, alle ore 20, all’auditorio USI, l’agronomo ed esperto di arboricoltura urbana Daniele Zanzi illustrerà le basi della moderna arboricoltura urbana ispirata al leggendario biologo e fitopatologo americano Alex Shigo (1930-2006).

Organizzano i Verdi di Lugano, i quali forniscono la seguente introduzione: "Considerato il padre della moderna arboricoltura, Shigo dedicò tutta la sua vita alla conoscenza degli alberi in veste di ricercatore e membro della US Forestry Service. Daniele Zanzi, suo collega e amico, parlerà degli obiettivi della gestione conservativa degli alberi in città raccontando l’opera di Shigo. Per il suo approccio innovativo, Shigo era considerato un filosofo dell’arboricoltura. Il suo motto era: “tocca gli alberi”. Per lui gli alberi erano “molto più di un semplice pezzo di legno morto” ma “esseri viventi, che sono in attività durante tutto l’anno, non solo in primavera e in estate”. Anche se il suo strumento di lavoro era la motosega, dedicò gli studi di una vita ai medoti di conservazione degli alberi: “troppe persone spendono il loro tempo e le loro ricerche su ciò che vi è di sbagliato o errato negli alberi; io voglio, invece, studiare ciò che vi è di bello e corretto!”."

L'appuntamento è per mercoledì 23 marzo 2016, all'Auditorio USI a Lugano, dalle ore 20.00. Entrata libera.

Maggiori informazioni:
[email protected]
www.verdilugano.ch

Redazione | 21 mar 2016 08:38

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'