Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

La prima volta per European Blues Night e Double Main Act

La Magic Blues di Moghegno all’insegna del Blues europeo e, prima assoluta nella rassegna valmaggese per due gruppi principali

Mercoledì 1 luglio, per la prima della "European Blues Night" tre gruppi sul palco del Magic Blues: il duo di Amaury Faivre, che in 4 anni di attività ha creato un programma tutto di brani originali, vincendo alla grande lo scorso anno la Swiss Blues Challenge.

Amaury Faivre canta, suona l’armonica a bocca e la chitarra acustica, accompagnato da Yves Staubitz alla chitarra. La loro musica, prettamente acustica, raccoglie in sé l’emozione del Blues e del Folk, la libertà del Jazz e l’energia del Rock, lasciando ampio spazio all’improvvisazione, che rende i loro concerti sempre diversi uno dall’altro. Possono essere paragonati ad artisti del calibro di Keb Mo’ o John Mayer; i Bayou Moonshiners, alias Stephanie Ghizzoni (voce, rullante, washboard e kazoo) e Max Lazzarin (voce e tastiere), due artisti band-leader, provenienti da esperienze musicali differenti, ma con un denominatore comune: l’amore per la città di New Orleans con i suoi colori, profumi, odori e suoni, evocatori di quella tipica atmosfera un po’ surreale delle strade e dei quartieri di "Nola". Il duo suona e diverte alla grande, passando con agilità dal Blues al Ragtime, dal Soul al Gospel, ripercorrendo in altre parole la miglior New Orleans e Mardi Gras Music"; infine i Travellin’ Brothers, formatisi nel lontano 2003 a Leioa, città dei Paesi Baschi, poco distante da Bilbao, ispirati dal “loro” fiume Nervión.

Nati quale Big Band, da subito all’interno di essa hanno creato anche un progetto a formazione ridotta (sei elementi), che a tutt’oggi è ancora la “line up” originale. Grazie a lunghe tournees, con più di 860 concerti, e ben 7 CD in bacheca, il sestetto è cresciuto tanto da vincere la European Blues Challenge nel 2015 e arrivare in finale alla Blues Challenge di Memphis. Sono una delle formazioni di maggiore successo in tutta Europa, con concerti sold out, grandi vendite discografiche e collaborazione con tutti i grandi della scena blues. Sul palco si presentano con una carica esplosiva e ogni loro show si trasforma in una successione di fuochi d’artificio d’ispirazione vintage, un sound Blues-swing d’altri tempi.

La serata "Double Main Act" di giovedì prevede due big: i Blues Hunt e la Jeff Jensen Band. Da oltre 30 anni il chitarrista Lester Hunt e il tastierista George Glover sono le colonne portanti della leggendaria "Climax Blues Band" (chi non ricorda "Couldn’t get it right"). La longeva band inglese (ospite del Magic Blues nel 2009) festeggia nel 2018 con un nuovo CD e diverse tournee in giro per il mondo i 50 anni di esistenza. Spinti dal bluesman tedesco Ray Frick, Hunt e Glover hanno deciso di creare una nuova band, costola della Climax Blues Band, i Blues Hunt appunto, con musicisti di rilievo, quali il bassista argentino, ora di base a Dallas, Federico Bozas, l’armonicista croato Kreso "Sonnyboy" Oremus (Croatian Blues award 2016 e Fender Blues award 2015) e il batterista tedesco Tom Diewock, detentore del premio Jazz per giovani talenti: tutti musicisti tra i più innovativi del loro paese. Il gruppo propone un appassionante miscela di Blues, Soul e Rock, intercalando brani originali a grandi classici del Blues.

Negli Stati Uniti da diverso tempo Jeff Jensen entusiasma sia i fans di Blues che i critici con shows dinamici e carichi di pathos. Eccellente chitarrista, dotato di una bella voce, è capace di trasmettere al pubblico tutta la sua passione per il Blues, trasformando ogni esibizione in un avvenimento entusiasmante. Negli anni ottanta apriva regolarmente i concerti del maestro B.B. King, calcando il palco ai più importanti Festival d'Oltreoceano. Dopo l’esibizione quale opening act nel 2016 per i Vintage Trouble a Bignasco, potrà confermarsi quale Main act anche a Moghegno, con un concerto concentrato di creatività e talento, come si può verificare, ascoltando i suoi lavori, entrati nella Top 10 americana. Il tour accompagna l’uscita del nuovo CD.

Redazione | 9 lug 2018 17:19

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'