Accedi
Commenti

EFG porta la Swiss Youth Jazz Orchestra a Lugano

In linea con il suo impegno a sostegno dei giovani talenti, la banca luganese ha deciso di portare in Ticino la prestigiosa orchestra dopo 22 anni

Il prossimo 22 aprile alle 16.30, presso il Padiglione Conza del Centro Esposizioni, la Banca EFG ospiterà Swiss Youth Jazz Orchestra a Lugano e offrirà l’ingresso al concerto agli appassionati di musica che si iscriveranno al sito: www.efgbank.com/jazzorchestra. La partecipazione all’evento è gratuita fino ad esaurimento posti.

In linea con il suo impegno a sostegno dei giovani talenti, EFG ha deciso di portare questa straordinaria orchestra a Lugano, 22 anni dopo la loro ultima esibizione in Ticino, dove la banca vanta una presenza molto importante.

Sotto la direzione di Fritz K. Renold, l’orchestra formata da giovani jazzisti di età compresa tra i 16 e i 26 anni, proporrà la Transatlantic Rhapsody, una raccolta di nuove composizioni scritte da FritzK. Renold e Gil Goldstein, che ritrae l'unione e la possibilità di incontro tra le culture su entrambe le sponde dell'Oceano Atlantico.

L’opera, rappresenta un interessante dialogo tra il mondo del jazz, il folk europeo e la musica popolare e mostra come l'unità possa essere trovata anche e soprattutto nella diversità.
La Swiss Youth Jazz Orchestra sarà accompagnata e guidata sul palco da artisti di fama internazionale tra cui Frank Greene (tromba), Bill Pierce (sax contralto), Tom 'Bones' Malone (trombone), Gil Goldstein (tastiere), Michael Baker (percussioni) e Kabir Sehgal (basso).

La Swiss Youth Jazz Orchestra è composta da Samir Rachide (tromba), Lino Hofstetter (tromba), Dmitry Zinakov (tromba), Mathieu Bitz (sax contralto), Sara El Hachimi (sax contralto), Felix Piringer (sax tenore), Janis Birrer (clarinetto), Sofie Schindelholz (clarinetto basso), Sebastian Wey (trombone), Moritz Käch (tuba), Andrin Stettler (chitarra), Jérémy Lenoir (piano), Sharon Renold (basso), Cristiano Salgert (percussioni).

Jazzaar Festival è un evento culturale annuale che si concentra sullo sviluppo e la crescita dei giovani talenti nel campo della musica, in particolare nel jazz e nella musica world fusion afro-americana. Jazzaar è un pioniere nell’offrire a giovani musicisti opportunità di formazione attraverso l’esperienza sul palco insieme ad artisti di fama internazionale che agiscono da mentori nelle produzioni professionali.

 

Redazione | 13 apr 2018 16:52

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'