Accedi
Commenti

Sette artisti ticinesi selezionati a Zurigo

Nasce Progetto 6000: un programma culturale che promuove a livello nazionale artisti emergenti ticinesi

Mercoledì 20 dicembre la galleria Sonnenstube di Lugano apre le porte alla presentazione ufficiale di Progetto 6000, un programma di mediazione culturale per giovani artisti emergenti ticinesi che si terrà a Zurigo nel 2018.

Grazie a una serie di eventi pubblici ospitati da istituzioni partner a Zurigo, Progetto 6000 si pone l'obiettivo di offrire agli artisti selezionati una piattaforma, uno spazio o un momento nel tempo nel quale possano riflettere sul loro percorso artistico e presentare la loro opera in un nuovo contesto e a un nuovo pubblico.

Gli artisti selezionati sono: Elisa Storelli, Sandro Pianetti, Nicolas Polli, Marta Margnetti, Camilla Parini, Sir Taki (Francesco Bernasconi) e Andrea Marioni.

Progetto 6000 conta sull'appoggio di istituzioni partner a Zurigo come il Cabaret Voltaire, Message Salon di Esther Eppstein, Die Diele e la galleria Spieglerey (altre istituzioni saranno annunciate nel 2018). Con il loro aiuto, Progetto 6000 fungerà da ponte diretto tra Ticino e Zurigo, mettendo così in contatto i sette artisti selezionati con la comunità artistica della città.

In stretta collaborazione con artisti e istituzioni, Progetto 6000 si evolverà in diverse direzioni. La serie di performances e installazioni artistiche temporanee, che saranno seguite da presentazioni e dialoghi tra gli artisti e i curatori, sarà interamente aperta al pubblico.

Progetto 6000 nasce dal comune interesse per la scena artistica contemporanea in Ticino delle due co-fondatrici, la ticinese Alessandra Gabaglio e l'australiana Tara Lasrado.

Per maggiori informazioni sugli eventi in programma: [email protected] oppure clicca qui.

(nella foto: Sir Taki "Wicktor", esposta durante l'evento "Bound" al Shoreditch Platform di Londra)

Redazione | 17 dic 2017 14:40

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'