Accedi
Commenti 1

Fake news come arma della persuasione

Lunedì 13 novembre si terrà una conferenza all'USI con i relatori Marcello Foa e Pier Paolo Pedrini

Siamo sicuri che le fake news siano un problema di oggi? E se invece fossero sempre esistite per orientare o manipolare l’opinione pubblica?

È questo il tema della conferenza che si svolgerà lunedì 13 novembre 2017 alle 18:30 all’USI (aula A23, palazzo rosso, campus di Lugano) con due relatori esperti in materia: Pier Paolo Pedrini, che ha appena pubblicato presso il prestigioso editore inglese Routledge il saggio Propaganda, Persuasion and the Great War, versione inglese de I manifesti nella Grande Guerra (ed. Carocci) e Marcello Foa, Amministratore delegato del Gruppo Corriere del Ticino, cofondatore dell’Osservatorio europeo di giornalismo (EJO) all’USI e autore del saggio Gli stregoni della notizia (ed. Guerini).

Pier Paolo Pedrini illustrerà che fra le armi della persuasione usate dai propagandisti per incoraggiare i cittadini al reclutamento e al sostegno finanziario durante la Grande Guerra molto spazio aveva la manipolazione delle notizie che si attuava con la creazione di illusorie aspettative e coinvolgenti promesse.

Marcello Foa spiegherà alcune delle tecniche applicate in tempi recenti da governi e istituzioni e mostrerà alcuni esempi di manipolazione di notizie e percezioni riferiti a grandi fatti dell’attualità internazionale, come attentati terroristici e la guerra in Siria.

La conferenza è aperta al pubblico.

Redazione | 7 nov 2017 12:10

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'