Accedi
Sfoglia la galleryCommenti

Belthazar, il vampiro del Wrestling torna ad Halloween

Il wrestler ticinese di scena a Lugano il 28 ottobre per una Royal Rumble ispirata ad Halloween

Luca Rusconi, in arte Belthazar, dal nome di un personaggio mitologico demoniaco, è un wrestler ticinese che ha importato il wrestling dall’America al Ticino, proponendo diversi eventi di successo e inaugurando ormai due anni la prima scuola dedicata a questa disciplina in Svizzera.

L'evento del 28 ottobre, quando al Fight Gym Club di Lugano si terranno i quarti di finale per l’assegnazione del titolo massimo della Pro-Wrestling, è l'occasione giusta per parlare di questa passione che lo ha portato in giro per il mondo ad allenarsi con alcuni tra i più grandi lottatori di questo "sport-spettacolo".

Luca Rusconi, o meglio Belthazar: un personaggio fantastico mezzo demone e mezzo vampiro. Come ti è venuta quest’idea?
Nel momento in cui dovevo scegliere un nome d’arte, sapevo che sarebbe dovuto essere nuovo e originale. Il Wrestling è una disciplina spettacolare, oltre che atletica, in cui la scelta di un’identità da interpretare è particolarmente importante. Mi sono ispirato al mio interesse per il dark gothic e ho scelto questo personaggio fantastico che sentivo mi rappresentasse: in Belthazar ho ritrovato una personalità che riproduce con efficacia le mie passioni e quello che sono.

Il Wrestling è noto essere una forma di spettacolo in cui l’esibizione atletica è spesso associata alla finzione. Cosa ne pensi?
Questa disciplina non è una competizione vera e propria come possono essere gli altri stili di lotta sportiva, ma è uno spettacolo. La componente sportiva è reale ed è accompagnata da allenamenti che richiedono una dura preparazione tecnica. Nel corso delle preparazioni, oltre alla componente fisica, viene formata anche quella psicologica legata alla costruzione del proprio personaggio.

Com’è nata questa passione?
Già da bambino mi piaceva guardare l’Uomo Tigre e da metà degli anni ‘90 mi sono appassionato al “WWF”, l'allora federazione più importante di wrestling, che mi ha portato alla scelta di tale disciplina sportiva. Nel 2005 ho perseguito in Canada gli inizi della mia formazione, portandola poi anni dopo anche da noi.

Come può essere utile tale disciplina nella vita?
In diversi modi. A livello fisico, come ogni sport, aiuta a migliorare la coordinazione e la resistenza, oltre che alla forza fisica. È dunque un modo stimolante per tenersi in forma. Inoltre c’è anche l’aspetto ludico, tecnico, il valore della collaborazione. Infatti la componente che differenzia il Wrestling dagli altri sport da combattimento è quella del lavorare insieme, in squadra e mai l’uno contro l’altro ma si lavora insieme. Mi piacerebbe che mio figlio, quando sarà più grande, seguisse questa mia passione. Per i giovani di oggi è molto diverso rispetto alla mia esperienza, poiché io sono cresciuto con l’idea che il Wrestling era qualcosa di lontano, quasi irraggiungibile. Con gli anni si è diffuso anche dalle nostre parti; sarà dunque più semplice per le prossime generazioni dedicarsi a questo sport da combattimento.

E, dato che ormai è decisamente più raggiungibile rispetto al passato, perché non andare sabato 28 ottobre ad assistere alla HALLOWEEN ROYAL RUMBLE 2017 al Fight Gym Club?

MR

Biglietti disponibili su Manor, Apollo, Stazioni FFS, Music City Soldini, Ufficio Turistico Bellinzonese e Alto Ticino.

Redazione | 13 ott 2017 10:39

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'