Accedi
Commenti

Torna lo Swiss Diagonales Jazz con 5 serate in Ticino

Si tratta di un festival di musica jazz che attraversa tutta la Svizzera proponendo esibizioni di giovani formazioni emergenti

Il 2017 jazzistico inizierà già nelle prime settimane di gennaio: come ogni anno dispari infatti avrà luogo l'importante rassegna jazzistica itinerante su tutto il territorio nazionale denominata Swiss Diagonales Jazz 2017.

Questo importante festival è un unicum a livello europeo e propone un interessante itinerario musicale che attraversa "diagonalmente" il nostro paese da nord a sud e da est a ovest portando delle giovani formazioni emergenti a esibirsi nei vari Jazz club di tutte le regioni linguistiche. L'età massima dei musicisti è fissata a 30 anni e i gruppi devono presentare un progetto musicale originale.

Il festival verrà inaugurato a Berna il prossimo 14 gennaio e si snoderà nelle varie sedi fino al 19 febbraio. La tappa al sud delle Alpi comprenderà ben 5 serate e viene anche questa volta sarà organizzata dall'associazione Jazzy-Jams in collaborazione con l'associazione Musibiasca.

Oltre alle tre serate luganesi che si terranno nello splendida cornice del club “Jazz in Bess” verranno proposte due serate rispettivamente a Biasca (presso la Casa Cavalier Pellanda) e a Olivone (presso l'Osteria Centrale).

Il programma nel dettaglio

Giovedì 19 gennaio 2017, dalle 21.00 a Jazz in Bess (via Besso 42a Lugano) con il Gauthier Toux Trio
Venerdì 20 gennaio 2017, dalle 20.30 a Jazz in Bess: Rosa Brunello y Los Fermentos - ore 22.00:Raphael Walsers GangArt
Sabato 21 gennaio 2017, dalle 20.30 a Jazz in Bess: Matteo Bortone Aion Trio - ore 22.00: Maurus Twerenbold Non Harmonic Quartet

Sabato 28 gennaio 2017, dalle 21.00 presso la Casa Cavalier Pellanda a Biasca: Marie Kruttli Trio

Domenica 29 gennaio 2017, dalle 17.00, presso l'Osteria Centrale a Olivone: : NOJAKîN

Va sottolineato che le serate luganesi di venerdì 20 e sabato 21 comprendono un set di apertura con due formazioni capitanate da altrettanti contrabbassisti italiani emergenti che conferiranno un carattere tranfrontaliero alle serate. In questa occasione sarà possibile anche cenare presso il sottostante "Spazio Ado" su prenotazione, telefonando allo 079 3370059 o scrivendo a: [email protected]

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Redazione | 26 dic 2016 17:20

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'