Accedi-1/7°

Crozza: "Ma Schettino da dove minchia è uscito?"

Inevitabile per il comico Maurizio Crozza affrontare la tragedia dell'isola del Giglio a Ballarò su Rai3

Il comandante Francesco Schettino è accusato dalla procura di Grosseto di aver abbandonato circa 300 persone - passeggeri della nave da crociera Costa Concordia - incapaci di provvedere a se stessi durante il naufragio avvenuto in ore notturne il 13 gennaio scorso presso l'Isola del Giglio. La procura rimprovera a Schettino di non aver avuto cura di loro in quanto comandante della nave. Questa accusa si aggiunge a quelle di omicidio plurimo colposo, naufragio e abbandono della nave. 

Inevitabile anche per il comico Maurizio Crozza affrontare questo argomento nella settimanale copertina di Ballarò su Rai3. "Ma uno come il capitano Schettino da dove minchia è uscito? Come fa uno così a pilotare una nave di 300 metri. E poi perché facciamo le navi da 300 metri. Che cazzo faceva Schettino: andava per cozze? Neanche con un pattino a remi arrivo così vicino alla costa. Me lo immagino dire... "uno scoglio mi ha attraversato la strada all’ultimo momento". Uno scoglio contro Schettino: uno scontro tra scoglioni".

E ancora: "Schettino è il perfetto comandante non della Costa Concordia, ma della Costa Codardia. Come ha fatto la Costa Crociere ad assumere uno come Schettino? Certo, mi direte che in Parlamento abbiamo Scilipoti. E che allora è proprio un'abitudine del Paese".

E infine: "Guardate che l’Italia è piena di comandanti Schettino, persone incapaci che senza alcun merito siedono ai posti di comando. Una perfetta metafora del Paese. Uno che dice che va tutto bene mentre la nave affonda, ricorda qualcuno...". E il riferimento, naturalmente, va all'ex premier Silvio Berlusconi.

joe | 18 gen 2012 17:31

Articoli suggeriti
Manovra eroica? Il comandante è smentito dalla posizione del timone, rivolto verso il largo: l'ultima virata causata dall'acqua imbarcata
La sera del naufragio il comandante era con una bella donna e a cena ha bevuto diversi bicchieri di vino. Mareggiate in vista