Accedi
Sfoglia la galleryCommenti 7

È svizzero "l'invasore" della Polonia

Entrato in campo durante Polonia - Portogallo, è originario di Bienne. "Temo possa trovarsi in prigione"

Polonia – Portogallo, minuto 109. Manca poco all’incredibile approdo in semifinale da parte dei lusitani. 5 pareggi di fila nei tempi regolamentari per arrivare a un passo dalla finale: se non è storia poco ci manca.

Chi ha provato a entrare nella storia di questi campionati europei, seppur per motivi meno nobili, è l’invasore di campo che ieri ha tentato di raggiungere il suo idolo Cristiano Ronaldo.

Nonostante le disposizioni della UEFA di non inquadrare gli autori di queste bravate, le immagini del ragazzo hanno rapidamente fatto il giro dell’Europa.

Fino ad arrivare a Bienne (BE): “Ma questo lo conosciamo!”

Come riportato dal "Bieler Tagblatt", il 22enne è un volto noto della regione. Ha terminato gli studi a Brügg e per un po’di tempo ha giocato nella squadra del FC Besa-Bienne, dalla quale è stato allontanato dopo aver aggredito un arbitro in una partita di campionato. “Bravata”, questa, che gli è costata un anno di squalifica.

La madre del ragazzo è preoccupata: “Non sono riuscita a mettermi in contatto con lui, temo possa trovarsi in prigione”.

Redazione | 1 lug 2016 13:26

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'