Accedi
Commenti

"Sono solo ragazzi, lasciamoli tornare a scuola"

Così il governatore della provincia di Chiang Rai, dove si trova la grotta che ha intrappolato per 17 giorni i giovani calciatori thailandesi

La vicenda a lieto fine dei 12 ragazzini e del loro allenatore, estratti dopo 18 interminabili giorni dalla grotta thailandese di Tham Luang sta davvero calamitando l'interesse dell'intero globo.

Nelle ultime ore, come riferisce il portale tgcom24, si è passati dalla notizia dell'interesse di Hollywood per realizzare un film, alla Fifa, che li ha invitati alla finale di domenica tra Francia e Croazia con i complimenti dei vari Özil, Tardelli, Allegri e Kane.

Ma per cercare di attenuare la pressione che grava sui "cinghialotti" (questo il nomignolo affibbiato ai 12 giovani calciatori thailandesi), il governatore della provincia di Chiang Rai in persona Narongsak Osattanakom ha dichiarato: "Questi ragazzini non sono eroi. Hanno avuto un incidente e sono finiti sotto i riflettori, seguiti per giorni dal mondo intero. Ma sono solo ragazzi. Lasciamoli tranquilli. Hanno bisogno di riprendersi dopo questa terribile esperienza e devono tornare a scuola".

Ma l'attenzione mediatica ha inevitabilmente attirato nella località sperduta della giungla alcuni produttori cinematografici come il Managing director di Pure Flix Michael Scott, che vive in Thailandia e che non si è lasciato sfuggire l'occasione per raggiungere la grotta raccogliendo decine di interviste e racconti in vista di "un importante film di Hollywood, che sarà interpretato da superstar del cinema".

E poi, si sta già pensando di creare un museo interattivo, dove si cercherà di ricostruire, il più realisticamente possibile, l'atmosfera vissuta dai ragazzini nei terribili giorni di prigionia prima del salvataggio.

A questo punto, risulta veramente difficile immaginare che i 12 giovani calciatori possano tornare velocemente ad una vita normale. 

 

 

Redazione | 12 lug 2018 23:05

Articoli suggeriti
Poche ore dopo l'uscita dell'ultimo ragazzo la grotta è tornata ad allagarsi velocemente
Sono in graduale ripresa i 12 baby calciatori estratti dalla grotta, ma dovranno rimanere una settimana in quarantena
Anche l'allenatore, l'ultimo rimasto nelle viscere della montagna, è stato portato fuori dalla grotta
Estratto anche il dodicesimo ragazzo del gruppo intrappolato nella grotta da 17 giorni
Hubert Zistler della Società svizzera di speleologia mette in guardia: "Bisogna essere preparati"
Riprenderanno domani le operazioni di soccorso per recuperare gli altri 4 ragazzini e l'allenatore
Riprese le operazioni di recupero degli altri 8 ragazzi e dell'allenatore bloccati nella grotta
Il recupero di 4 ragazzi sui 12 bloccati con il loro allenatore nella grotta di Tham Luang è stato uno "sbarco" organizzato in modo militare
Gli altri otto e l'allenatore saranno riportati all'esterno tra 10-20 ore per motivi logistici e una necessaria preparazione dell'equipaggiamento
I 12 ragazzi e il coach verranno estratti uno alla volta dalla grotta, in cui si trovano intrappolati da 16 giorni
Un ex Navy Seal impegnato nelle operazioni di recupero dei 12 ragazzi è deceduto per mancanza di ossigeno
A questo punto, le uniche vie d'uscite restano le gallerie, in parte allagate
Escluso un imminente avvio dell'operazione di salvataggio, nonostante il pericolo di nuove piogge
Il ritorno in superficie dei calciatori e del loro allenatore bloccati nella grotta Tham Luang dipenderà dal livello di preparazione dei singoli
Potrebbero volerci oltre 4 mesi per riportare in superficie i 12 baby calciatori, ritrovati vivi dopo 9 giorni
I 13 miracolati thailandesi andrebbero fatti uscire dalla Tham Luang prima che la pioggia la invada irrimediabilmente
I giovani calciatori e il loro allenatore raggiunti dai sub della Marina militare in un punto asciutto della grotta a oltre tre chilometri dall'entrata
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'