Accedi

Israele: Bennett, se Netanyahu lascia io candidato premier

Se ci dovessero essere elezioni e l'attuale premier Benyamin Netanyahu non dovesse ricandidarsi, Naftali Bennett, leader dei nazionalisti religiosi e vicino al movimento dei coloni, scenderebbe in campo per la carica di primo ministro.

"Non voglio spingere via Netanyahu - ha detto alla Radio militare l'attuale ministro dell'educazione - ma se lui esce dalla scena politica correrò come premier".

Bennett è intervenuto sull'attuale situazione della coalizione di governo divisa al suo interno sulla legge che riguarda la leva degli ortodossi e per la quale Netanyahu, ancora negli Usa, ha minacciato la crisi se non si trova un accordo.

Nel caso Netanyahu - che si trova alle prese con inchieste giudiziarie sul suo conto - non abbandonasse la politica, Bennett ha detto chiaramente di voler essere ministro della difesa in un prossimo governo guidato dall'attuale premier. Intanto sono in corso trattative nella maggioranza per arrivare ad una soluzione della crisi.
ATS | 8 mar 2018 11:16