Accedi

Madagascar: casi di peste a quota 1'947, i morti sono 143

La peste continua a colpire in Madagascar, con un aumento dei casi dell'8% in una sola settimana a quota 1'947: secondo i dati ufficiali dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) pubblicati oggi dal Mail online, le vittime accertate sono finora 143.

E la situazione potrebbe peggiorare. Si teme infatti che la malattia raggiunga il continente africano e già 9 Paesi tra quelli che si affacciano sulla costa orientale dell'Africa (Etiopia, Kenya, Tanzania, Mozambico e Sud Africa) oltre a Unione delle Comore, Repubblica delle Seychelles, Repubblica di Mauritius e la Riunione sono in stato di allerta.

Gli esperti, scrive il Mail, sono preoccupati perché l'epidemia viene alimentata da un ceppo più letale di quello che normalmente colpisce il Paese. Due terzi dei casi, infatti, sono causati dalla peste polmonare, che può essere trasmessa anche attraverso la tosse e gli starnuti e può uccidere in 24 ore. Si tratta quindi di una forma più grave rispetto a quella bubbonica che colpisce il Madagascar ogni anno.
ATS | 8 nov 2017 11:51