Accedi
Commenti 14

La Spagna accusa Putin per il referendum catalano

Secondo El Pais, la Russia starebbe cercando di favorire l'indipendenza della Catalogna

Dopo le elezioni negli Stati Uniti e in Francia, oltre che la votazione per la Brexit, adesso Vladimir Putin è accusato di aver influenzato il referendum catalano. 

A denunciare l'ennesimo "Russiagate" El Pais, principale quotidiano spagnolo, il quale spiega come “macchina dell’ingerenza russa abbia intensificato i suoi sforzi sui social media per alimentare le divisioni nelle ultime ore prima del Referendum catalano sull’indipendenza tenutosi domenica”. Per il direttore aggiunto di El Pais David Alandete il Cremlino avrebbe legami con il sito Infowars, un portale d’informazione alternativa gestito dal cospirazionista Alex Jones che avrebbe lanciato fake news per creare disinformazione sul referendum per l'indipendenza della Catalogna.

Ma non è la prima volta che il quotidiano madrileno attacca la Russia, accusandola di sostenere gli indipendentisti catalani. La scorsa settimana El Pais infatti titolava: "Hacker russi aiutano a tenere aperti i siti sul luogo delle votazioni per il Referendum catalano”, descrivendo l'attività di "un gruppo di hacker con sede in Russia e paesi satelliti che starebbe creando link permanenti così da avere molte copie per rendere visibili i luoghi delle votazioni, un fatto che renderà impossibile l’azione della polizia e magistratura spagnola nel chiuderli”.

L'ipotesi, le cui prove al momento non sembrano particolarmente consistenti, al momento non viene né confermata né smentita da Mosca.

Redazione | 3 ott 2017 09:47

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'