Accedi
Guarda il videoCommenti 34

"A chi grida Allah Akbar ghe sparemo". La replica indigna

Polemica sul botta e risposta tra il sindaco di Firenze e il collega veneziano durante un meeting sul terrorismo. VIDEO

Ha suscitato molte polemiche il siparietto tra il sindaco di Firenze Dario Nardella e il collega di Venezia Luigi Brugnaro in occasione di un meeting sulla radicalizzazioni e sul terrorismo. Nardella aveva ribattuto con un "Allah Akbar" gridato in sala all'affermazione di Brugnaro, che poco prima aveva detto: "A chi grida in piazza San Marco 'Allah Akbar', ghe sparemo".

La battuta di Nardella è stata diffusa con un video sui social provocando molte critiche, tanto che il sindaco di Firenze ha deciso di scusarsi via social dopo le numerose critiche ricevute, sopratutto visto che il fatto è avvenuto a pochi giorni dalla strage di Barcellona.

"Non era mia intenzione offendere alcuna persona, né tanto meno la comunità musulmana né scherzare sulla sua religione, né evocare i tragici fatti di questi giorni - ha scritto su Facebook - Anzi, durante quel video prendevo le distanze dalle dichiarazione del collega Brugnaro sui musulmani rilasciate durante il suo intervento ad un incontro al Meeting di Rimini"

“Chi mi conosce e conosce la mia amministrazione sa il modo con cui dialoghiamo con tutte le comunità religiose, inclusa quella musulmana moderata, come testimonia anche il Patto di cittadinanza che per primi abbiamo siglato in Italia".

 

 

 

Redazione | 25 ago 2017 09:47

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'