Accedi

Trump: non ricattabile dalla Russia

"Informazioni false diffuse forse dalla stessa intelligence. Sarebbe una macchia": lo ha detto Donald Trump sul dossier degli 007 aprendo la sua prima conferenza stampa da presidente eletto degli Stati Uniti nell'atrio della Trump Tower a New York.

"Penso che dietro l'hackeraggio della campagna presidenziale americana ci sia la Russia". Donald Trump non teme di essere ricattato dalla Russia: "Fuori dagli Stati Uniti ho sempre tenuto comportamenti ineccepibili", ha sottolineato.

"Non ho rapporti con la Russia, non ho alcun affare in corso con la Russia e non ho neanche debiti con la Russia". Trump ha però definito un "asset" i rapporti con il presidente russo, Vladimit Putin, rapporti di cui non sa prevedere la qualità - ha detto- ma che si augura siano buoni.

"Sarò il più grande creatore di posti di lavoro che Dio abbia mai messo sulla terra", ha aggiunto il presidente eletto.
ATS | 11 gen 2017 17:51