Accedi
Commenti 10

Il Marocco vieta la produzione e la vendita del burqa

Il ministero dell'Interno ha concesso 48 ore di tempo per cessare la produzione. Poi scatterà la confisca

Stop alla produzione e alla vendita del burqa in Marocco. Il divieto arriva dal ministero dell'Interno e obbliga commercianti e produttori, sarti e aziende di abbigliamento a dare un taglio netto alla produzione e alla vendita del caratteristico e tanto discusso indumento.A partire da lunedì 9 gennaio ci sono 48 ore di tempo per cessare la produzione, altrimenti si rischia la confisca della merce e la chiusura dell'esercizio.

La notizia si è diffusa nei mercati e tra i negozi di piccoli e grandi centri, attraverso emissari del ministero che, negozio per negozio, hanno dato l'annuncio consegnando una nota scritta, una sorta di avvertimento. La consegna del foglietto rappresenta l'inizio del conto alla rovescia: due giorni di tempo per chiudere produzione e vendita.

Non c'è al momento un divieto a indossare il burqa che in Marocco nasconde il volto, lasciando scoperti solo gli occhi. Attualmente si trova in vendita in ogni souk (mercato organizzato in corporazioni, ndr), mentre il burqa totale, come quello usato in Afghanistan non è così diffuso.

ATS | 10 gen 2017 09:29

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'