Accedi
Commenti 109

Amri è stato ucciso stanotte a Milano

Il tunisino ricercato per la strage di Berlino era appena sceso da un treno proveniente da Parigi

Un uomo è morto questa notte a Sesto San Giovanni durante un conflitto a fuoco con la Polizia.

La vittima, secondo quanto anticipato da Panorama e confermato dall'intelligence italiana, è Anis Amri, il tunisino ricercato in tutta Europa per la strage al mercatino di Berlino.

L'identificazione è arrivata grazie ai tratti somatici e alle impronte digitali, ha spiegato l'antiterrorismo milanese.

Amri si trovava a Sesto San Giovanni da un paio di ore, dopo essere sceso da un treno proveniente da Parigi, via Chambery e Torino. Una volante del commissariato di Sesto stava effettuando un giro di pattuglia e ha trovato Amri che vagava a piedi nei pressi della stazione. Quando gli è stato intimato l'alt per un normale controllo dei documenti, il terrorista ha estratto una pistola calibro 22 dallo zaino e ha aperto il fuoco, gridando "Allahu Akbar". Pronta la risposta dei poliziotti: un agente, il 36enne Cristian M., è rimasto ferito a una spalla ed è riuscito a rispondere al fuoco insieme al collega 29enne Luca S., in prova da 9 mesi, che ha colpito mortalmente Amri. L'agente ferito, ricoverato a Monza, è fuori pericolo. Da notare che l'arma è risultata essere la stessa già utilizzata da Amri per uccidere il camionista polacco.

Il terrorista tunisino non è quindi passato dal nostro Cantone. Anche la Polizia cantonale e le Guardie di confine, da noi contattate, sostengono di non avere elementi a sostegno della tesi di un passaggio di Amri dal Ticino.

Il ministro dell'Interno Marco Minniti si è congratulato con gli agenti: "Sono orgoglioso di loro". Agli inquirenti spetta il compito di capire cosa cercasse Amri a Sesto San Giovanni: l'ipotesi più accreditata è che sperasse di trovare protezione presso membri della comunità islamica locale.

Il portavoce del ministro degli Esteri tedesco ha invece espresso la propria riconoscenza all'Italia: "Siamo molto grati alle autorità italiane per la stretta collaborazione".

Redazione | 23 dic 2016 10:26

Articoli suggeriti
La famiglia del killer di Berlino chiede chiarezza all'Italia e vuole la restituzione della salma
Il commissariato di Sesto San Giovanni racconta il fermo che ha portato all'uccisione dell'attentatore di Berlino
Si sussegono le segnalazioni del tunisino, che secondo gli inquirenti non sarebbe riuscito a lasciare la città
Il presunto responsabile della strage al mercatino è stato avvistato davanti a una moschea della capitale. FOTO
Parla la madre del tunisino ricercato per la strage di Berlino. La Fedpol: "Non possiamo confermare"
Il tunisino ricercato per l'attentato di Berlino aveva dato fuoco al centro di accoglienza di Lampedusa nel 2011
Svolta nelle indagini: la Polizia ha trovato un documento d'identità sul camion. L'uomo sarebbe arrivato in Italia nel 2012
La polizia sta cercando l'autore della strage in tutti gli ospedali della capitale tedesca
Gli inquirenti temono che l'autore della strage al mercatino sia fuggito utilizzando la metropolitana
Il 37enne sarebbe stato colpito più volte con un coltello e infine freddato con un colpo di pistola
La Procura non ha trovato prove sufficienti e ha rilasciato il pachistano fermato oggi. Continua la caccia all'attentatore
Il ministro Norman Gobbi parla della minaccia terroristica in Svizzera dopo la strage di Berlino
Tra quelle che devono essere ancora identificate potrebbe esserci una ragazza italiana, data per dispersa da ieri sera
Clamoroso a Berlino: la Polizia avrebbe ammesso di aver arrestato la persona sbagliata. Si cerca il vero killer
Parla una giovane bellinzonese residente da anni nella capitale tedesca: "Sono quasi svenuta dal terrore"
La Polizia cantonale condanna il vile attentato al mercatino di Natale: "La minaccia rimane alta anche in Svizzera"
Il giovane pachistano sarebbe arrivato in Germania in febbraio. Avrebbe ucciso il polacco con un'arma da fuoco
Parlano i testimoni di Berlino: "Mi ha mancato di tre metri, nessuna protezione intorno". Trovati corpi incastrati sotto al camion
Investite diverse persone presso un mercatino natalizio. Arrestato l'attentatore, il camion proveniva dall'Italia. FOTO e VIDEO
Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'