Accedi

Lega Nord: Salvini lancia secessione Lombardia e stop euro

Dopo il Veneto, la Lombardia. Il segretario della Lega Matteo Salvini rilancia la secessione della più grande delle regioni del nord annunciando "un referendum ufficiale indipendentista". Che come nel caso della Catalogna, chiamata a novembre a votare l"indipendenza dalla Spagna, rappresenta "un salto in avanti e non indietro". Altra priorità, ribadisce il leader del Carroccio, "uscire dall'euro".

Che, d'altro canto, "è già morto e noi - dice - stiamo preparando il dopo". La moneta unica, secondo la Lega, infatti è colpevole di essere stata costruita in base alle esigenze della Germania, "che è riuscita a fare con l'euro quello che non è riuscita a fare con i carri armati".

Il "vero crimine" che si sta consumando in Europa non è, osserva infatti, la vittoria di Marine Le Pen - come pensano alcuni - ma l'euro, a causa del quale ad esempio in Italia "non c'è più lavoro".

Battaglia, che insieme a quelle sui temi dell'immigrazione, costituisce la piattaforma per la campagna elettorale in vista delle prossime elezioni europee. Basta, infatti, ammonisce la Lega, con l'immigrazione di massa: "Proporremo un'alleanza europea non solo alla Le Pen ma a austriaci, danesi, svedesi e a chi ci sta".
ATS | 25 mar 2014 19:12