Accedi13/23°

Siria: generale russo appare a Mosca e smentisce sua morte

Nessun generale russo è stato ucciso in Siria. La smentita alla notizia diffusa oggi da alcuni media arabi arriva dallo stesso General Maggiore in pensione, Vladimir Kuzheiev, che ha incontrato i giornalisti al Ministero della Difesa a Mosca. "Sono in buona salute e vivo qui. Come persona sono disturbato da queste informazioni, ma come generale ho capito che si tratta di una provocazione contro di me, e soprattutto, contro il mio paese". Lo riferisce l'agenzia Interfax.

Questa mattina i rappresentanti dell'esercito siriano libero avevano dichiarato alla televisione Al Arabiya di aver ucciso il generale Kozhiev (il nome è stato scritto in questo modo dai media arabi), un presunto consigliere del ministero della Difesa siriano, aggiungendo di aver sequestrato nell'operazione importanti documenti e mappe. Secondo quanto dichiarato a Interfax da una fonte dei servizi russi, Kuzheyev avrebbe effettivamente lavorato in Siria come consulente per istituti militari della Difesa, ma è residente a Mosca dalla pensione. La Russia notoriamente appoggia il presidente siriano Bashar Assad ed è contraria a un intervento internazionale contro il governo di Damasco.


ATS
ATS | 8 ago 2012 12:46