Accedi17/24°

Usa 2012: Clint Eastwood sostiene Romney

L'attore e regista americano Clint Eastwood ha dato il suo appoggio al candidato repubblicano alla casa Bianca Mitt Romney, partecipando venerdì sera a un evento per la raccolta fondi a Ketchum in Idaho.

"Il paese ha bisogno di una spinta da qualche parte", ha detto Eastwood, spiegando di aver scelto Romney per il suo programma sulle tasse: "Riporterà un sistema fiscale decente... così ci sarà equità e le persone non saranno messe una contro l'altra".

"Mi ha rischiarato la giornata", ha commentato il candidato repubblicano dopo l'endorsement. L'evento al quale ha partecipato l'attore-regista ha raccolto 2 milioni di dollari, un record per lo stato dell'Idaho.

Eastwood è apparso da solo, con un paio di Ray-ban scuri. Alle 325 persone raccolte in un resort, ha raccontato di aver conosciuto Romney quando girava 'Mystic River' a Boston e il politico correva per il posto da governatore del Massachusetts: "Ho visto i suoi spot e ho pensato 'Dio mio, questo ragazzo è troppo bello per essere governatore. Sembra più un presidente".

Quest'anno uno spot di Eastwood per la Chrysler in occasione del Super Bowl, "Halftime in America" (Intervallo in America), era stato interpretato come un appoggio implicito a Obama, il cui governo aveva salvato l'industria automobilistica. L'attore aveva negato, dicendo di "non essere certamente legato politicamente ad Obama" e che lo spot "voleva essere un messaggio sulla crescita di posti di lavoro e lo spirito dell'America".

Eastwood, 82 anni, premio Oscar per film e regia per 'Gli spietatì e 'Million Dollar Baby', è registrato come repubblicano dal 1951. È stato sindaco indipendente di Carmel, in California, dal 1986 al 1988, ed ha sostenuto le campagne elettorali dei repubblicani Arnold Schwarzenegger a governatore e John McCain a presidente. Si definisce però un libertario e in alcuni casi ha sostenuto candidati democratici.


ATS
ATS | 4 ago 2012 10:16