Accedi11/23°

Afghanistan: Clinton a Karzai, Kabul maggiore alleato non-Nato

La Segretaria di Stato americana Hillary Clinton ha annunciato oggi a Kabul la concessione all'Afghanistan dello status di "maggior alleato non membro della Nato" degli Stati Uniti, sottolineando che questo permetterà di sviluppare "uno scenario a lungo termine di cooperazione militare".

In viaggio per il Giappone per partecipare alla Conferenza di Tokyo sull'Afghanistan, Clinton ha realizzato un inatteso scalo a Kabul per incontrare il presidente Hamid Karzai.

Intervenendo ad una conferenza stampa congiunta insieme a Karzai, Clinton ha spiegato che "il governo dell'Afghanistan ha firmato accordi di cooperazione con molti paesi e siamo molto lieti che gli Stati Uniti siano fra questi. Abbiamo lavorato insieme per una collaborazione di lungo termine a livello politico, diplomatico e della sicurezza che è attiva da alcuni giorni".

"Sono felice - ha proseguito - di poter annunciare oggi che il presidente Obama ha designato ufficialmente l'Afghanistan come 'maggiore alleato non membro della Nato'. E per noi questo è un potente simbolo del nostro impegno per il futuro dell'Afghanistan".

Soffermandosi poi sui "cambiamenti positivi" avvenuti nel paese, la responsabile della diplomazia americana ha osservato che "la situazione della sicurezza è migliorata. Le forze di sicurezza nazionali afghane stanno migliorando la loro capacità di proteggere il popolo afghano. Stanno avviandosi a prendere il controllo di un territorio su cui vive oltre il 75% della popolazione del paese".

Rivolgendosi a sua volta ai giornalisti, Karzai ha sottolineato come la Clinton abbia visitato l'Afghanistan "con l'unico lodevole scopo di rafforzare le relazioni fra il nostro paese ed il suo. E la sua presenza è particolarmente importante perchè precede la Conferenza di Tokyo dove domani si riuniranno i paesi donatori intenzionati a sostenere lo sforzo di indipendenza e di autosufficienza afghano".

Fonti diplomatiche afghane hanno quindi indicato che la Clinton e Karzai si sono successivamente recati all'aeroporto di Kabul per imbarcarsi in voli separati diretti a Tokyo.


ATS
ATS | 7 lug 2012 09:14