Accedi4/10°

ONU lancia tassa sviluppo: obiettivo 400 miliardi

Una tassa internazionale per raccogliere oltre 400 miliardi di dollari ogni anno da destinare allo sviluppo e alle sfide globali: è questa la proposta lanciata dall'Onu nel 'World Economic and Social Survey 2012'.

Secondo il rapporto, in un periodo di difficoltà finanziarie che ha portato molti Paesi donatori a tagliare i fondi destinati allo sviluppo, è necessario trovare altre strade.

La proposta prevede quindi quattro canali di finanziamento per la cooperazione internazionale: una tassa di 25 dollari per tonnellata sulle emissioni di biossido di carbonio nei Paesi sviluppati, una tassa dello 0,005% sulle transazioni delle quattro maggiori valute (dollaro, euro, yen e sterlina), lo stanziamento di diritti speciali di prelievo del Fondo Monetario Internazionale per l'acquisto di asset a lungo termine che poi verrebbero utilizzati come finanziamento, e infine destinare una parte della tassa sulle transazioni economiche dell'Unione Europea alle sfide globali del millennio.


ATS
ATS | 5 lug 2012 17:48