Accedi13/23°

Paraguay: Franco presidente, paesi vicini parlano di golpe

Il Paraguay si risveglia stamani con un nuovo presidente. Il liberale Federico Franco, 49 anni, fino a ieri vicepresidente, ha ieri pomeriggio preso il posto del capo dello Stato, l'ex vescovo di sinistra Fernando Lugo, che ha accettato di lasciare il potere dopo un procedimento di impeachment durato poche ore al Senato.

Il voto contro Lugo è stato schiacciante (39 voti favorevoli, 4 contrari), mentre il Costa Rica ha già offerto "asilo" all'ex presidente, che al Senato è stato accusato tra l'altro di "inettitudine e mancanza di decoro", in particolare per le sue responsabilità nell'aumento della violenza nel Paese.

Proprio a causa della rapidità dell'accusa - ad Asuncion si parla di un 'impeachment lampò - diversi leader dei Paesi latinoamericani hanno definito "un colpo di stato" quanto successo in queste ore in Paraguay.

Franco ha già respinto le accuse, sottolineando che ad Asuncion c'è stata "una transizione che ha rispettato la Costituzione", procedimento che "in alcun modo mette a rischi i principi della democrazia universale". Il nuovo capo dello stato ha inoltre aggiunto che è pronto a parlare con loro "al fine di chiarire quanto prima la situazione".

La presidente brasiliana Dilma Rousseff ha criticato più volte nelle ultime ore la destituzione di Lugo, che è stata definita "un golpe" dall'Argentina e Bolivia, mentre sia il venezuelano Hugo Chavez sia l'ecuadoriano Rafael Correa hanno sottolineato che non riconosceranno il governo di Franco. Chavez parla per esempio di un esecutivo "immorale e illegittimo".

L'Unasur - organismo al quale aderiscono 12 Paesi sudamericani - potrebbe d'altro lato non riconoscere Franco, nel caso di ritenere illegittimo il procedimento di impeachment sulla base di una 'clausola democraticà alla quale devono attenersi tutti i membri del blocco. Da qualche giorno, il presidente di turno dell'Unasur è tra l'altro proprio Lugo. La guida dell'organismo è quindi nelle mani del Paraguay, e cioè di Franco.


ATS
ATS | 23 giu 2012 15:10