Accedi13/22°

Libia: miliziani armati circondano aeroporto Tripoli

Un gruppo di miliziani della brigata al-Awfiya di Tarhuna, città a sud di Tripoli, ha occupato l'aeroporto internazionale della capitale libica e ha esploso colpi di arma da fuoco in aria, ferendo leggermente uno degli impiegati dello scalo, riferisce l'agenzia libica Lana.

Le prime immagini diffuse mostrano i blindati sulle piste che hanno circondato alcuni aerei. In alcuni casi, riferiscono testimoni, i passeggeri sono stati costretti a scendere dai velivoli.

Secondo quanto riferisce l'inviato della tv araba 'al-Jazeera', sono stati annullati tutti i voli in partenza dallo scalo internazionale, mentre quelli in arrivo sono stati deviati sull'aeroporto di Mitiga, che si trova lungo la costa di Tripoli.

Secondo l'inviato della tv araba 'al-Jazeera', due carri armati e diversi mezzi blindati occupano la pista dell'aeroporto internazionale di Tripoli, impedendo di fatto il decollo e l'atterraggio dei velivoli.

L'occupazione dello scalo da parte dei miliziani della brigata libica al-Awfiya della città di al-Tarhuna è stata decisa per protestare contro il Consiglio nazionale di transizione (Cnt) libico. In particolare perchè da circa due giorni non si hanno più notizie di uno dei capi dei miliziani di al-Tarhuna, il quale è scomparso mentre si recava a Tripoli per incontrare i capi delle forze di sicurezza del governo libico.

I miliziani temono che sia stato ucciso e chiedono alle autorità di Tripoli di capire i motivi della sua scomparsa. Intanto sono stati cancellati tutti i voli in partenza dallo scalo, mentre quelli in arrivo sono stati deviati sull'aeroporto di Mitiga.


ATS
ATS | 4 giu 2012 16:41