Accedi17/25°

JU: moria di pesci nel Doubs dovuta ad agente patogeno

È un agente patogeno che porta il nome di "Saprolegnia parasitica" il responsabile della moria di pesci costatata dal 2009 nei fiumi Doubs, Loue (Francia) e più recentemente nella Sorne. Secondo l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM), l'introduzione del fungo killer nei corsi d'acqua è probabilmente riconducibile ad attività umane.

Dopo aver provocato una mortalità eccessiva di pesci - principalmente trote e temoli - nel Doubs e nella Loue, nel 2011 una moria analoga è stata costatata anche nella Sorne, un fiume svizzero appartenente al bacino idrografico del Reno, senza connessioni con il Doubs, rammenta oggi in un comunicato l'UFAM.

Le ricerche condotte dal laboratorio di biologia dell'Università di Neuchâtel per identificare la causa del fenomeno hanno evidenziato la presenza di due popolazioni distinte di "Saprolegnia parasitica", di cui un ceppo particolarmente virulento, di introduzione recente, che colpisce prevalentemente le trote, i temoli e i cobiti.

L'origine della contaminazione è difficile da stabilire e può essere ricondotta a svariati vettori, rileva l'UFAM. L'agente patogeno potrebbe essere stato introdotto attraverso gli stivali di un pescatore o di un escursionista, oppure da una canoa. Sono pure sospettate attività quali l'utilizzo di pesci da esca vivi, l'introduzione di specie esotiche o lo sfruttamento agricolo.

Per evitare ulteriori contaminazioni, l'UFAM raccomanda di disinfettare il materiale da pesca o altri strumenti che siano entrati in contatto con le acque contaminate. Nel 2012 sono già stati segnalati pesci con sintomi identici a quelli che vivono nel Doubs anche in altri fiumi svizzeri (Areuse, Birse) e francesi (Ain, Bienne) senza tuttavia che la presenza del fungo sia finora stata confermata, precisa l'ente federale.

La Commissione internazionale franco-svizzera per la pesca nel Doubs ha peraltro posto una moratoria relativa alla cattura del temolo per il periodo 2012-2013, estesa pure al settore giurassiano del fiume.


ATS
ATS | 30 mag 2012 15:18