Accedi4/10°

Il Connecticut abolisce la pena di morte

La firma del governatore Dannel Malloy rende la legge operativa da subito, ma non retroattiva, e quindi non si applica alle condanne già emesse

Il governatore del Connecticut Dannel Malloy ha firmato ieri sera la legge che ufficialmente fa del suo stato il 17/mo tra quelli dell'Unione ad abolire la pena di morte. La firma del governatore rende la legge operativa da subito, ma non retroattiva, e quindi non si applica alle condanne già emesse.

Al posto della pena di morte, la massima condanna da ora sarà in Connecticut il carcere a vita. Il Connecticut, a due passi da New York, diventa così il quinto Stato americano ad abolire la pena di morte negli ultimi cinque anni.

In questo periodo hanno deciso di sostituire l'iniezione letale con l'ergastolo il New Jersey, il New Mexico, lo stato di New York e l'Illinois. Su questa strada sono inoltre già avviati il Kansas e il Kentucky.

Ora tutti gli occhi sono puntati sulla California, dov'è pure in vigore una moratoria fino al 2010: gli elettori verranno chiamati a pronunciarsi in merito il 6 novembre, in un referendum che si farà in coincidenza con le elezioni presidenziali Usa.


ATS
joe | 26 apr 2012 10:30