Accedi13/22°

Talebano si costituisce per incassare la taglia

Un comandante talebano, Mohammad Ashan, si è consegnato alle autorità afgane per incassare la taglia posta sulla sua testa

Un comandante talebano di medio-basso livello, Mohammad Ashan, si è consegnato alle autorità per incassare la taglia posta sulla sua testa. Per Ashan, l'offerta era peraltro modesta: appena cento dollari.

Ma a quanto pare sono stati sufficienti ad indurlo a costituirsi, e anche con entusiasmo. Secondo quanto ha raccontato il soldato americano Matthew Baker citato dal Washington Post, Ashan, ricercato perché sospettato di aver partecipato a due attacchi dinamitardi contro le forze statunitensi e afghane, si è presentato in una caserma di polizia della provincia di Paktica, con in mano il manifesto con la sua foto e con scritta la taglia. Quando i poliziotti increduli gli hanno chiesto: "Ma sei tu?", lui ha risposto tutto contento: "Sì, sì, sono io, ora datemi la mia taglia".

Normalmente i manifesti di questo tipo non sortiscono risultati. Gli abitanti dove dei villaggi dove vengono affissi o hanno paura o sono complici. Dopo aver accertato che il sospetto era davvero l'uomo che si è consegnato, gli inquirenti hanno quindi iniziato a domandarsi se alla base del gesto di Ashan ci sia una sfida alla legge, o una forma di disperazione, o semplicemente il bisogno di denaro. In fondo, dalle sue parti, come ha notato qualcuno, con 100 dollari si possono ad esempio comprare cinque capre di qualità.

Chissà se la vicenda avrà ispirato il massimo capo dei talebani, il mullah Omar, la cui taglia vale dieci milioni di dollari.
minols | 20 apr 2012 15:59

Articoli suggeriti