Accedi17/24°

Afghanistan: foto soldati USA accanto a cadaveri kamikaze

Sorridendo, alcuni soldati americani appaiono accanto a corpi maciullati di insorti afghani, morti presumibilmente mentre preparavano ordigni esplosivi: sono le foto che il "Los Angeles Times" pubblica oggi e che con ogni probabilità inaspriranno ulteriormente i rapporti tra le forze Nato in Afghanistan e le autorità afghane.

Il giornale, nonostante le pressioni che dice di aver avuto dalle autorità militari americani, ha deciso di pubblicare due delle 18 foto di cui è entrato in possesso. La più scioccante mostra due soldati americani accanto a due agenti della polizia afghana che tengono sollevate da terra per i piedi due gambe nude malamente amputate e sanguinolente. Nell'altra si vede un soldato in primo piano che sorride mentre alle sue spalle un suo compagno esamina il cadavere di un uomo che ha gli occhi sbarrati.

Il "Los Angeles Times" scrive che nelle altre foto si possono vedere due soldati in posa che sostengono la mano di un cadavere con il dito medio sollevato, e anche una fascia con scritto "Zombie Hunter" (cacciatori di zombie). Il giornale scrive che si tratta di scatti del 2010 e di averli avuti da soldati della stessa 82/ma divisione aviotrasportata a cui appartengono i militari ritratti nelle foto, che hanno affermato di voler così attirare l'attenzione sui problemi di sicurezza di due basi in Afghanistan.

"Posare con cadaveri per fotografie per scopi diversi da quelli ufficiali rappresenta una violazione delle procedure militari", ha sottolineato un portavoce dell'esercito, George Wright. Un'inchiesta sull'accaduto è stata già avviata, mentre il segretario alla difesa Leon Panetta ha già espresso "con fermezza" la sua condanna.


ATS
ATS | 18 apr 2012 19:06

Articoli suggeriti
Un comandante talebano, Mohammad Ashan, si è consegnato alle autorità afgane per incassare la taglia posta sulla sua testa