Accedi

Borsa svizzera chiude in netto rialzo, SMI +1,27%

La Borsa svizzera ha terminato gli scambi in netto rialzo, con i listini che si sono costantemente rafforzati nelle ultime due ore e mezza di contrattazioni. L'SMI e l'SPI hanno entrambi guadagnato in chiusura l'1,27% a 8'896.42 rispettivamente 10'303.91 punti.

Ciò grazie a un apparente ammorbidimento attorno al tema dei dazi americani, in particolare verso paesi come il Messico e il Canada. Nel primo pomeriggio poi la Banca centrale europea (BCE) ha lasciato i tassi d'interesse invariati: quello principale resta fermo allo 0%, quello sui prestiti marginali allo 0,25% e quello sui depositi a -0,40%. La decisione è in linea con le attese del mercato.

Tra le blue chip, tutte in rialzo, in forte progressione i pesi massimi difensivi Nestlé (+1,75% a 75.64 franchi), Novartis (+1,51% a 78.16 franchi) e Roche (+1,04% a 228.75 franchi).

In netta progressione anche i ciclici, con Geberit salita dell'1,72% a 431.70 franchi, Sika dell'1,59% a 7'690.00 franchi, ABB dell'1,36% a 23.05 franchi e LafargeHolcim dell'1,07% a 53.02 franchi, mentre ha chiuso più debole Adecco (+0,51% a 70.32 franchi).

Chiusura solida pure per gli assicurativi Zurich (+1,51% a 308.90 franchi), Swiss Re (+1,07% a 96.72 franchi) e Swiss Life (+0,99% a 83.42 franchi). Hanno guadagnato oltre un punto percentuale anche Givaudan (+1,43% a 2'201.00 franchi), Lonza (+1,34% a 234.50 franchi) e SGS (+1,33% a 2'432.00 franchi).

Tra i bancari UBS è cresciuta dello 0,81% a 17.49 franchi, Credit Suisse dello 0,82% a 17.18 franchi e Julius Bär dello 0,84% a 60.34 franchi. Nel lusso Richemont è salita dello 0,99% a 83.42 franchi e Swatch dello 0,53% a 398.10 franchi. Da parte sua Swisscom segna un +0,67% a 507.80 franchi.

Nel mercato allargato, hanno pubblicato oggi i conti annuali Schmolz+Bickenbach (+1,26% a 0.81 franchi), Cicor (+6,40% a 69.80 franchi) e la Liechtensteinische Landesbank (+2,49% a 53.60 franchi).
ATS | 8 mar 2018 18:08