Accedi

Borsa svizzera: chiusura in rialzo, SMI +0,22%

Dopo una partenza in calo e aver trascorso gran parte della seduta in territorio negativo, la Borsa svizzera ha recuperato terreno chiudendo in positivo.

L'indice dei valori guida SMI ha guadagnato lo 0,22% a 8'784.84 e quello allargato SPI lo 0,14% a 10'174,50 punti.

Nel pomeriggio dal sondaggio dell'Adp è emerso che il settore privato negli Stati Uniti ha creato in febbraio 235'000 posti di lavoro. Il dato è superiore alle attese degli analisti, che scommettevano su 200'000 posti. Le rilevazioni ufficiali sul mercato del lavoro saranno diffuse venerdì.

Sempre dagli Usa è giunto anche il dato sul deficit commerciale che in gennaio è salito a 56,6 miliardi di dollari. Il rosso è superiore alle attese degli analisti, che scommettevano su 55 miliardi. Le importazioni sono rimaste invariate a 257,5 miliardi, le esportazioni sono calate dell'1,3% a 200,9 miliardi di dollari.

Sul listino principale Nestlé (-0,56% a 74,34 franchi) risulta l'unico dei pesi massimi difensivi a chiudere in calo. Novartis ha guadagnato lo 0,71% (a 77,00 franchi) e Roche lo 0,62% (a 226,40 franchi). Quest'ultima in Russia è al centro di un'indagine: alcuni suoi ex dipendenti avrebbero corrotto medici affinché preferiscano prodotti Roche.

Tra i bancari male UBS che ha ceduto lo 0,34% (a 17,35 franchi), mentre in rialzo hanno terminato Credit Suisse (+0,68% a 17,03 franchi) e Julius Bär (+0,27% a 59,84 franchi).

Contrastati anche gli assicurativi dove perdite sono state fatte segnare da Zurich (-0,07% a 304,30 franchi) e Swiss Life (-0,15% a 334,10 franchi) mentre incrementi sono stati messi a segno da Swiss Re (+0,36% a 95,70 franchi).

Tra i titoli più sensibili alla congiuntura ABB ha ceduto lo 0,26% (a 22,74 franchi), Adecco è progredita dello 0,55% (a 69,96 franchi) Geberit ha guadagnato lo 0,90% (a 424,40 franchi), LafargeHolcim è salita dello 0,50% (a 52,46 franchi) e Sika ha messo a segno un +1,07% (a 7'570 franchi).

Il maggiore perdente tra le blue chip resta Lonza (-0,98% a 231,40 franchi).

Sul mercato allargato da segnalare Panalpina, in forte calo (-7,43% a 134,60 franchi) dopo la pubblicazione dei risultati annuali.
ATS | 7 mar 2018 18:10