Accedi

Clariant: indipendenza assicurata dopo arrivo sauditi

L'indipendenza di Clariant non è minacciata dopo l'arrivo dell'investitore saudita Saudi Basic Industries (Sabic), secondo il direttore generale Hariolf Kottmann. Sabic non è interessato a rilevare Clariant.

"Sabic è un investitore strategico", afferma il "patron" di Clariant in un'intervista che sarà pubblicata domani dalla Basler Zeitung. La direzione del gruppo basilese si coordina con i sauditi, ha aggiunto.

L'indipendenza di Clariant è intatta, con una sede in Svizzera, una direzione e un consiglio di amministrazione indipendenti e con azioni quotate alla borsa svizzera. Sabic, che potrebbe possedere a breve il 25% della società, non ha intenzione di integrare Clariant, assicura Kottmann.

A fine gennaio Clariant ha annunciato che il gruppo White Tale aveva ceduto una partecipazione del 24,99% a Sabic. L'ammontare della transazione non è stato rivelato. La partecipazione in Clariant rappresenta secondo Reuters 2,4 miliardi di dollari (2,26 miliardi di franchi) sulla base della capitalizzazione.
ATS | 9 feb 2018 19:24