Accedi

Borsa svizzera: azzera i guadagni

Dopo aver aperto in modo positivo borsa svizzera ha praticamente azzerato i guadagni: alle 12.00 l'indice dei valori guida SMI segnava 9318,89 punti, in progressione dello 0,10% rispetto a ieri, mentre il listino globale SPI guadagnava lo 0,11% a 10'675,14 punti.

La spinta propulsiva sembra esaurirsi, con gli operatori che vedono allontanarsi la prospettiva di un rally di fine d'anno. L'attenzione è già puntata su domani, quando è prevista la pubblicazione del rapporto sul mercato del lavoro americano. Le nuove tensioni geopolitiche, legate fra l'altro al riconoscimento di Gerusalemme quale capitale di Israele da parte del presidente statunitense Donald Trump, al momento impressionano ben poco, anche se viene ravvisato un certo potenziale di escalation.

Per quanto concerne i singoli titoli gli occhi sono puntati su Roche (-0,32%), che ha diffuso risultati di studi relativi a suoi farmaci. Anche Novartis (-0,23%) è in calo, mentre cerca di trainare il listino il terzo peso massimo difensivo, Nestlé (+0,23%). Fra gli altri titoli principali vanno segnalati UBS (+0,10%) e Credit Suisse (+0,42%). Il valore più dinamico è Swiss Re (+1,00%).
ATS | 7 dic 2017 12:02