Accedi

Borsa svizzera sempre negativa

Prosegue anche nel pomeriggio l'andamento negativo della Borsa svizzera. Poco prima delle 16.00 l'indice SMI dei titoli guida cedeva lo 0,35% a 9'145.31 punti. L'indice completo SPI perdeva lo 0,31% a 10'491.99 punti.

Continua a pesare sul listino elvetico Richemont, che cede il 3,77%. Oggi il gruppo ginevrino ha annunciato di aver realizzato risultati in forte crescita nel primo semestre, chiuso a fine settembre, dell'esercizio 2017/2018.

Male anche valori particolarmente sensibili alla congiuntura come ABB (-1,48%), Adecco (-1,45,%) e Geberit (-1,10%), come pure Swatch Group (-1,02%).

Al di sopra della linea di demarcazione si piazzano unicamente i finanziari UBS (+1,13%), Julius Bär (+0,51%) e Credit Suisse (+0,38%), come pure Lonza (+0,19%) e Givaudan (+0,71%). Quest'ultima ha oggi annunciato che cancellerà una trentina di posti di lavoro a Vernier (GE) nell'ambito della riorganizzazione mirante a migliorare la produttività entro il 2020.
ATS | 10 nov 2017 15:58