Accedi

Ringier chiude tipografia con 172 dipendenti ad Adligenswil (LU)

Ringier chiuderà a fine 2018 la sua tipografia per giornali di Adligenswil (LU); la misura concerne 172 dipendenti.

La casa editrice motiva la decisione con il calo dei prezzi, la diminuzione delle tirature e la perdita di clienti. Il "Blick" e altre testate saranno stampate dalla concorrente Tamedia.

Nel quadro della trasformazione del mondo mediatico, con lo spostamento generale dalla carta stampata al web, Ringier riorienta l'attività tipografica, si legge in un comunicato odierno. Il gruppo mantiene la Swissprinter di Zofingen (AG), che stampa riviste, mentre chiude la tipografia per giornali Ringier Print di Adligenswil.

I collaboratori continueranno ad essere impiegati sino alla fine del 2018; nell'ambito del piano sociale esistente - si afferma nella nota - verrà esaminato in che misura la soppressione degli impieghi potrà essere effettuata attraverso prepensionamenti e altre soluzioni.

Appena ieri era stato reso noto che dal 2019 il gruppo NZZ non farà più stampare ad Adligenswil la "Luzerner Zeitung" e le sue edizioni regionali nei cantoni di Zugo, Nidvaldo, Obvaldo e Uri: saranno impressi presso Tamedia a Zurigo, come già avviene per la "Neue Zürcher Zeitung" e la "NZZ am Sonntag".

Ringier e Ringier Axel Springer Svizzera stampano ad Adligenswil anche giornali propri, ossia il "Blick", il "Blick am Abend", il "SonntagsBlick", la "Handelszeitung" e "Le Temps". Anche questi saranno in futuro impressi da Tamedia.
ATS | 8 nov 2017 15:38