Accedi
Commenti

Ikea vuole ricomprare i propri mobili usati

Il test a Spreitenbach (AG): gli arredi saranno riacquistati fino al 60% del costo originale in cambio di buoni

Spunta una nuova trovata del colosso dell'arredamento svedese che sta pianificando di iniziare a ricomprare i propri mobili usati per poi rivenderli. Il nuovo progetto sarà testato l'anno prossimo nella sede Ikea di Spreitenbach, a venti minuti da Zurigo.

"Dal primo gennaio - ha affermato alla NZZ am Sonntag il portavoce del gruppo, Manuel Rotzinger - inizieremo a ritirare i mobili di cui la nostra clientela intende disfarsi". "L'esperimento - ha aggiunto Rotzinger - riguarderà gli acquisti effettuati presso le nostre superfici di vendita che, a dipendenza del grado di usura, potremmo pagare fino al 60% del prezzo originale".

È da notare che il pagamento avverrà in buoni Ikea. Gli arredi usati, uno degli obiettivi dell'operazione, torneranno invece sul mercato.

Redazione | 7 nov 2017 22:50

Vuoi dire la tua sull'argomento? Clicca 'Commenti'