Accedi

Eurogruppo: Ft, lussemburghese Gramegna in pole per presidenza

Il ministro delle finanze lussemburghese, Pierre Gramegna, potrebbe essere il prossimo presidente dell'Eurogruppo in sostituzione dell'olandese Jeroen Dijsselbloem.

Secondo quanto scrive il "Financial Times" online, che cita fonti diplomatiche vicino alla vicenda, Gramegna è il più gettonato "per le sue vedute moderate e per essere uno dei ministri europei con la più lunga esperienza".

Inoltre, aggiunge il giornale della City, come il presidente uscente Dijsselbloem, il ministro delle finanze del Lussemburgo non fa parte del gruppo del Partito Popolare Europeo (Ppe) e "questo viene visto come un asset da parte degli altri gruppi politici europei, preoccupati per i troppi posti di potere occupati" all'interno dell'Ue "da esponenti del Ppe".
ATS | 5 nov 2017 15:37