Accedi

GR: impianti risalita Coira, inverno debole ma estate da record

Grazie a un'estate con cifre da record, gli impianti di risalita di Coira - Bergbahnen Chur-Dreibündenstein (BCD) - hanno potuto chiudere l'esercizio finanziario 2016/17 con un ricavo operativo in leggero aumento nonostante il debole inverno.

I ricavi sono cresciuti del 4,2% a 2,1 milioni di franchi, ha riferito l'azienda in una nota odierna, mentre le spese sono diminuite dello 0,5% a 1,3 milioni. Dopo la deduzione di interessi, tasse e ammortamenti l'azienda registra un piccolo utile di 13'000 franchi (-6,6% rispetto all'anno precedente), del quale si dice comunque soddisfatta considerate le difficili condizioni generali.

A causa della mancanza di neve, infatti, le attività connesse al settore sciistico sono state avviate solo a metà gennaio 2017 e si sono concluse già a marzo, facendo registrare alla fine della stagione invernale 31'800 passeggeri trasportati (-20,8%) e determinando un calo nel fatturato del 9,8%.

L'attività estiva 2016 ha registrato, al contrario, cifre da record, riuscendo a compensare in parte gli effetti negativi del breve inverno: con 38'400 ospiti trasportati (+13,6% in più rispetto all'estate precedente), i ricavi provenienti dal trasporto sono saliti del 33,6% a 545.000 franchi. L'azienda, si legge nel comunicato, vede per il futuro un grosso potenziale nell'attività estiva.
ATS | 6 ott 2017 15:49