Accedi

Borsa svizzera passa in territorio positivo

Dopo una mattinata in calo i listini della Borsa svizzera sono passati in territorio positivo sul mezzogiorno, restando però vicini alla linea di demarcazione. Alle 15.20 l'SMI avanza dello 0,04% a 9'057.51 punti.

L'SPI è invece tornato sotto la parità (-0,2% a 10'337.89 punti).

Tra le blue chip sempre pesante Richemont (-1,46%), sebbene il gruppo ginevrino del lusso abbia registrato un aumento delle vendite del 10% (+12% nelle valute locali) nei primi cinque mesi dell'esercizio 2017/2018, ossia tra aprile e agosto. La progressione è lievemente superiore alle attese. Ancor peggio fa Swatch (-4,18%).

Positivi invece i bancari UBS (+0,12%) e Credit Suisse (+0,81%) e Julius Bär (+0,41%). Tra i pesi massimi difensivi Nestlé scende dello 0,12%, mentre Novartis sale dello 0,24% e Roche dello 0,37%.

Nel mercato allargato da segnalare che Varia US Properties lascia sul terreno il 3,07% dopo l'annuncio di voler procedere a un aumento di capitale per ampliare il portafoglio immobiliare.
ATS | 13 set 2017 15:33